close

Live

AtalantaLiveMilanNewsPrimo PianoSerie A

Atalanta, Gasperini:” Squalifica? Sono schifato. Con Milan dobbiamo usare tutte le energie rimaste. Caldara sarà capitano”

gasp_896-ktdE–896×504@Gazzetta-Web

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini, alla vigilia della partita contro il Milan, si toglie un sassolino dalle scarpe e non le manda a dire a Pairetto, artefice della sua pesantissima squalifica nella gara più importante del campionato: “L’Atalanta è la squadra che ha preso meno ammonizioni del campionato, solo due su 56 per proteste, di cui una a dicembre. Si tratta di una squadra che non protesta mai e per me è fondamentale che i giocatori non si rivolgano agli arbitri perché è poco educato. Eppure io sono stato squalificato con il massimo della multa per un episodio di cui non si è accorto nessuno a fine partita”.

MINACCE- “Sono stato minacciato da Pairetto nella domenica precedente contro il Genoa, in cui mi disse: “A Roma ci vedremo e sarà diverso, non saranno ammessi questi comportamenti“. Non so come poteva già sapere di essere designato per l’Olimpico. Alla fine della partita con la Lazio noi tra l’incredulità di tutti siamo rimasti ad aspettare l’utilizzo ridicolo del Var per un eventuale rigore quando quasi tutte le persone erano già nello spogliatoio, senza maglia e scarpe. Per me è una grande umiliazione arrivare a prendere una squalifica del genere in questo momento del campionato e non si può nemmeno portare i video a discolpa, non c’è niente da fare. Anche a Roma Pairetto, allora quarto uomo, segnalò la mia espulsione dopo il rosso a de Roon. Lì ho pagato giustamente, questa volta no, era un episodio inesistente che ci ha costretto a rimanere in campo a fine partita, siamo alle comiche. Mi dispiace profondamente non essere alla partita, mi rimarrà come una macchia pesantissima e indelebile, un’esagerazione pazzesca. Domenica la guarderò dalla tribuna, ma sono schifato dalla situazione”.

MILAN- “A questo punto la partita è la più importante del campionato, non c’è più appello, ne mancano due e da questa si vedrà quanto sarà importante quella di Cagliari. Il Milan è un’ottima squadra con giocatori importanti, ha appena perso 4-0 ma sarà un match equilibrato e di valore, dovremo spremerci al meglio delle nostre possibilità, domenica ci abbiamo provato a chiuderla con la Lazio, dobbiamo usare tutte le nostre energie con la carica eccezionale che abbiamo alle spalle. Vogliamo mettere un punto sulla stagione”.

SCHIERAMENTO- “Caldara rientra e c’è anche Hateboer che potrebbe giocare, poi ho il dubbio tra Ilicic e Barrow. La scelta è ancora quella di tenere per dopo chi può tenere palla e risolvere la partita come cartuccia di riserva. Il Papu ha proposto di dare la fascia di capitano a Caldara per l’ultima sua partita casalinga a Bergamo”.

read more
AtalantaLazioLiveNewsPrimo PianoSerie A

Lazio-Atalanta, Gasperini:” Prestazione straordinaria, ma Strakosha ci ha negato vittoria. Ilicic il nostro D.Costa”

gasperini-bis-atalanta-ottobre-2017

Un pareggio che non soddisfa a pieno, ma che permette a Lazio e Atalanta di non allontanarsi dalle zone Europee. Un po’ rammaricato per il risultato stretto,  Gian Piero Gasperini ha fatto la sua accurata analisi: “Abbiamo fatto una gran partita, c’è rammarico perché potevamo chiudere il discorso Europa. Prestazione straordinaria, abbiamo sofferto solo dopo il pareggio, ma globalmente abbiamo avuto tante opportunità. E’ un ottimo punto, con il Milan adesso diventa un match davvero importante. Stiamo bene, speravamo di arrivare in modo che potesse essere decisiva, va tutto bene ma è chiaro che oggi un grande portiere ci ha negato la vittoria. Oggi doveva andare così, comunque siamo pienamente dentro. Un po’ di rammarico fino a stasera, da domani penseremo a Milan. Barrow? Ha una dote che è quella del controllo, non è mai spalle alla porta e la vede benissimo. Ci sta dando una spinta in più così come tutti gli altri“.

Gasperini poi si sofferma su Ilicic: “In questo momento è il nostro Douglas Costa, è stato fuori parecchio e adesso sta rientrando. Sembrava un po’ sofferente ma ha grandissima qualità, giocando ogni volta ci dà pericolosità. In questo momento è efficace così, ma è fortissimo anche quando gioca dall’inizio. Per quanto riguarda Gomez, oggi è stato sfortunato ma è in grande condizione. Abbiamo fatto veramente bene, non dobbiamo essere delusi di questo perché nel calcio ci sono momenti meno fortunati. Siamo in salute, stiamo bene, mancano due partite e le giocheremo al meglio già ad iniziare dalla prossima in casa. Mercato? Non abbiamo neanche lontanamente il pensiero, parliamo solamente del risultato e siamo concentrati su questo. Quando tutto sarà finito affronteremo le cose“.

read more
AtalantaLazioLiveProbabili FormazioniSerie AUltim'Ora

Lazio-Atalanta, le probabili formazioni

biglietti-lazio-atalanta

Le due squadre più in forma del campionato si affrontano all’Olimpico in un match spettacolare ma pieno di insidie. Entrambe vogliono fare bottino pieno per rafforzare la propria posizione in classifica e per tenere lontano le inseguitrici Inter e Milan, ma le condizioni fisiche lasciano un po’ a desiderare. In casa biancoceleste Inzaghi dovrà fare a meno di Immobile, Parolo e Radu, ridisegnando in toto la squadra, senza però cambiare modulo. Al posto del serbo torna titolare l’ex Juventus Caceres. a centrocampo accanto agli inamovibili Milinkovic-Savic  e Leiva ci sarà Lulic, con Lukaku favorito per la corsia di sinistra. In attacco ballottaggio Anderson/ Luis Alberto.  Anche Gasperini deve far di necessità virtù. Oltre che di Rizzo e Spinazzola, il tecnico nerazzurro dovrà fare ameno fino la termine del campionato pure di Petagna, costretto ad operarsi per l’ernia addominale che lo tormenta da novembre. Caldara è out per squalifica, al suo posto Palomino favorito su Mancini, visto la sua diffida. A rischio ci sono pure Freuler e Cristante, ma lo svizzero potrebbe essere sacrificato questa volta in chiave Milan, con l’italo-canadese arretrato in mediana e Ilicic probabile titolare dal 1′ accanto a Gomez e Barrow.

Lazio (3-5-1-1): Strakosha; Caceres, De Vrij, Luiz Felipe; Marusic, Lulic, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lukaku; Luis Alberto; Caicedo. All. Inzaghi

Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, De Roon,Cristante, Gosens; Ilicic, Gomez; Barrow. All. Gasperini

read more
AtalantaLazioLiveNewsSerie A

Lazio-Atalanta, Gasperini:” Petagna dovrà operarsi. Cristante-Ilicic deciderò all’ultimo. Con la Lazio è come una finale”

740-conferenza-gasp

Gian Piero Gasperini alla vigilia della sfida con la Lazio, fa subito il punto sull’infermeria:”Petagna sta male, si è fermato, non c’è, farà l’intervento il prima possibile. Fermi anche Spinazzola e Rizzo fino alla fine del campionato. Melegoni e Bastoni riprenderanno la prossima settimana, voglio inserirli perché nella Primavera stanno facendo una stagione importante“.

FORMAZIONE- “Sono preoccupato per Cristante e Freuler diffidati, poi abbiamo il Milan in casa. Rinunciare a Freuler e Cristante per come stanno giocando adesso però è difficile. Fa parte del gioco ma bisogna stare attenti. Ci muoviamo tra un paio di soluzioni quindi il tridente con Gomez-Ilicic-Barrow lo sto valutando. Che poi ci sia Cristante dietro o no lo deciderò all’ultimo. Palomino o Mancini? Mancini è in diffida e si è allenato un po’ meno”.

LAZIO- La partita all’andata è stata una delle più belle del nostro campionato. I risultati conteranno di più adesso, rispetto all’andata. Immobile assente? La Lazio ha delle alternative, ha Caicedo, è una grande squadra, ha tanti giocatori importanti, è forte e vuole la Champions, così come noi l’Europa League. Una partita che dobbiamo affrontare da subito come una finale. Bisogna valutare gli andamenti della partita e essere forti sugli episodi. Sono state tutte partite equilibrate con la Lazio, partite giocate e difficili da vincere, poi quest’anno la Lazio si è ulteriormente rinforzata, anche Milinkovic ha fatto un sacco di gol”.

MILAN- La parola gestire nelle partite di calcio fai fatica a utilizzarla, non bisogna fermarsi, anche domenica scorsa il Genoa rischiava di recuperarci, noi dobbiamo giocare secondo le nostre possibilità. La Lazio ha fatto bene sempre e noi dobbiamo dare il massimo, facendo un risultato importante è quasi fatta, abbiamo un piccolo vantaggio ma nelle ultime tre partite bisogna dare il massimo sempre, senza fare conti. Che col Milan sarà decisiva è facile da immaginare, indipendentemente dal risultato di domani: ma un conto sarà arrivarci davanti, un conto dietro”.

read more
AtalantaHellas VeronaLiveNewsPrimo PianoSerie AUltim'Ora

Hellas-Atalanta, Gasperini :” Hellas in netta crescita, bisogna avere giusta dose umiltà. ScansAtalanta? No pubblicità a questa gente”

gasperini-bis-atalanta-ottobre-2017

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini, in conferenza stampa alla vigilia della partita contro l’Hellas penultimo in classifica, non dà nulla per scontato e lascia il pronostico al condizionale: “Dopo la pausa ci aspettano sei partite in venti giorni che potrebbero dare una grossa botta al campionato. Fare risultato domani sarebbe un buon inizio“.​

VERONA- L’avversario di domani è in netta crescita e sta attraversando un buon momento, quindi dobbiamo prendere le dovute precauzioni mettendoci determinazione e anche la giusta dose di umiltà“.

FORMAZIONE- “La soluzione con Ilicic dietro Gomez e Petagna non sarebbe una novità, visto che l’abbiamo adottata spesso. Ho sei giocatori da far ruotare dalla trequarti in su, ma tre attaccanti contemporaneamente hanno giocato spesso. Non gioca Gollini in porta“.

OUT- Caldara non sta bene, Bastoni idem, Mancini è squalificato e Rizzo non è ancora a posto. Ci sono piccoli acciacchi ma superabili, per esempio Petagna e Spinazzola”.

NAZIONALI- Sono contento per la convocazione di de Roon e Hateboer, che è la prima della sua nazionale, e degli altri che premiano il loro campionato“.

SCANSATALANTA- “Non rispondo alle critiche on line, che non hanno faccia e non hanno nome. Non possiamo dare fiato a chiunque, specie se si nascondono dietro uno schermo per insultare. Allo Juventus Stadium abbiamo fatto il massimo contro una squadra fortissima: eviterei di fare pubblicità a questa gente, che tanto non capisce“.

CHAMPIONS- “Sorteggi di Champions? Arrivati ai quarti, ormai le squadre che si trovano sono quelle. Forse la Roma avrebbe più chance sulla partita secca, alla Juve per battere il Real Madrid storicamente sono meglio due“.

read more
AtalantaBolognaLiveNewsPrimo PianoSerie AUltim'Ora

Bologna-Atalanta, Gasperini:” Morte Astori lascia qualcosa di importante. Le prossime trasferte non decisive. No prima punta? non abbiamo vere prime punte”

189501

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, in conferenza stampa parla della partita che attende i nerazzurri contro il Bologna al Dall’Ara e fa una stima degli indisponibili. Il primo pensiero però è ancora per il calciatore bergamasco Davide Astori, tumulato ieri proprio a San Pellegrino:

ASTORI- “La morte improvvisa di Astori è l’aspetto che ha colpito di più ma ha lasciato qualcosa di importante. Ha fatto riflettere tutti creando un’emozione incredibile. Per Ilicic in particolare la morte di Astori è stata un colpo, anche perché lui l’ha saputo subito, prima che uscisse la notizia”.

BOLOGNA- “Il Bologna non ha trovato la continuità per restare abbastanza in alto in classifica, ma ha valori importanti. Tredici gare sono tante, abbiamo l’anomalia delle tre trasferte di fila ma quelle a breve non sono ancora decisive. Le vittorie ti portano in alto, ma ogni partita non è o la va o la spacca, c’è equilibrio e si incontrano difficoltà“.

PAPU- Gomez si è allenato, quest’anno ha avuto delle vicissitudini e non ha potuto avere la stessa continuità in termini di assist, gol e occasioni create”.

CALDARA- “Spero che Caldara sia recuperabile già per mercoledì, anche Bastoni è out per domenica. Dietro è più probabile l’impiego di Palomino“.

TRIDENTE- “Non capisco la questione dell’attacco senza prime punte, perché nemmeno Petagna e Cornelius sono centravanti classici. Si esprimono meglio fuori dall’area di rigore, anche se hanno caratteristiche per entrarci. Abbiamo cinque attaccanti intercambiabili e a parte Barrow hanno giocato tutti da titolare. Cornelius un po’ meno, ma ha avuto le sue occasioni“.

read more
1 2 3 6
Page 1 of 6
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com