close

Fiorentina

AtalantaFiorentinaNewsPrimo PianoSerie A

Atalanta, Percassi:” Astori avrebbe dovuto finire la carriera a Bergamo”

astori-anche-percassi-ai-funeralilautopsia-conferma-morte-naturale_7bedf5f6-217b-11e8-b1eb-746877da93fc_998_397_big_story_detail

Ieri mattina il mondo del calcio italiano ( ma non solo) si è stretto intorno alla famiglia di Davide Astori. Più di 25mila persone sono arrivate da tutta Italia a Firenze  per dare l’ultimo saluto al capitano della Fiorentina, scomparso prematuramente nella notte tra 3 e 4 marzo. Erano presenti anche i rappresentanti delle varie società di serie A, in special modo Fiorentina, Juventus, Inter e Milan. Al cordoglio funebre non poteva mancare l’Atalanta, società della città che ha dato i natali al ragazzo, e al termine della celebrazione il patron della Dea Antonio Percassi, accompagnato da Ilicic, Masiello, Mancini e Petagna,  ha voluto svelare questo retroscena:” Quindici giorni fa, quando aveva giocato a Bergamo, dopo la partita l’ho abbracciato e gli ho detto: ‘Ti aspettiamo, devi finire la tua carriera qui all’Atalanta’. Mi ha sorriso e mi ha abbracciato, oggi invece c’è solo da piangere”.

read more
AtalantaFiorentinaNewsPrimo PianoProbabili FormazioniSerie A

Atalanta-Fiorentina, le probabili formazioni

atalanta-fiorentina

A meno di 72 ore dalla sfida di Dortmund, l’Atalanta torna con la testa in campionato. Avversaria del posticipo della 25esima giornata di Serie A è la Fiorentina, una delle poche squadre contro cui la Dea ha sempre faticato. Nel match di andata a farlo da padrone è stato il pareggio( 1-1, Chiesa e Freuler allo scadere), ma dopo 19 giornate le ambizioni europee di entrambe le squadre non si sono spente: da una parte la squadra di Gasperini non vuole più perdere punti preziosi in chiave settimo posto, dall’altra Pioli ci crede e vuole subito rifarsi dopo la sconfitta al Franchi con la Juventus. Per l’occasione Gasperini potrebbe attuare un po’ di turnover in vista dell’imminente gara di ritorno con il Borussia Dortmund, ma senza snaturare più del dovuto la formazione. Gollini e Mancini potrebbero prendere il posto di Berisha e Caldara. Spazio sulle fasce a Gosens e Castagne. In attacco Cornelius scalpita per una maglia da titolare al fianco di Gomez, in cerca della forma fisica migliore. In casa viola Pioli dovrà fare a meno di Laurini, ancora out. Riconfermato Milenkovic dopo la buona prestazione offerta contro la Juventus. In attacco Chiesa e Simeone affiancheranno Gil Dias, ancora una volta preferito a Thereau.

ATALANTA (3-4-1-2):Gollini; Toloi, Mancini, Masiello; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Cristante; Cornelius, Gomez.

FIORENTINA (4-3-3): Sportiello; Milenkovic, Pezzella, Astori, Biraghi; Benassi, Badelj, Veretout; Gil Dias, Simeone, Chiesa.

read more
AtalantaFiorentinaGenoaNewsPrimo PianoSerie A

Atalanta, retroscena Laxalt. Sportiello non convince più la Fiorentina

sporti

Cercato dalla Roma a gennaio, Laxalt è rimasto a Genoa, risultando l’uomo in oiù in queste ultime due uscite. Del futuro dell’ex Inter ha parlato Vincenzo D’Ippolito a RMC Sport: : “È un ragazzo con grandi valori che vuole emergere. È un po’ in ritardo, perchè già da un paio d’anni avrebbe potuto calcare grandi palcoscenici. La sua peculiarità è la resistenza, sembra non accusare la fatica. Il futuro sarà tutto suo. Dove andrà? Su di lui ci sono interessamenti importanti. Ballardini lo conosco bene e non si discute, a Bologna non lo faceva mai giocare e invece adesso è sempre titolare. Roma? È stata solo una chiacchierata, niente di più. Peres ha detto fin da subito che non si sarebbe mosso dalla Capitale. Invece in estate è stato molto vicino all’Atalanta, che l’aveva scelto per sostituire la possibile cessione di Spinazzola alla Juventus“. Si complicano le cose per il riscatto di Sportiello. Dopo le ultime due scarse prestazioni con Bologna e Juventus, sembra che la tifoseria viola lo abbia “scaricato”, preferendo Dragowski al posto del  portiere di proprietà dell’Atalanta.

read more
AtalantaCalciomercatoFiorentinaJuventusNewsPrimo PianoSerie A

Atalanta, Mattiello per il dopo Spinazzola. Sportiello verrà riscattato

matt

A giugno Spinazzola lascerà Bergamo per tornare alla Juventus, ma la società orobica sembra aver già trovato il suo sostituto. A giugno, infatti, Federico Mattiello passerà in maglia nerazzurra. Il difensore della Juve adesso è in prestito alla Spal, ma a giugno verrà ingaggiato per coprire il ruolo del partente Spinazzola. Secondo quanto riporta Il Corriere dello Sport, a giugno la Fiorentina è pronta a riscattare Marco Sportiello dall’Atalanta. Nelle casse orobiche andranno 5 milioni.

read more
AtalantaFiorentinaNewsPrimo PianoSerie ASpalUltim'Ora

Atalanta, ufficiale Kurtic alla Spal. Fiorentina titubante su Sportiello

kurtic spal

La Spal sul sito ufficiale ieri ha comunicato l’arrivo in maglia biancazzurra di Jasmin Kurtic. Lo sloveno è stato ceduto in prestito con obbligo di riscatto e ha firmato il contratto che lo vedrà legato alla squadra ferrarese fino al 30 giugno 20121. Meno certezze giungono da Firenze per Sportiello. Il portiere di proprietà dell’Atalanta è stato ceduto ai viola nella scorsa stagione, ma adesso la società gigliata non sarebbe così sicura di voler spendere i 6 milioni per il riscatto. Nelle prossime settimane chiederanno uno sconto sul cartellino alla società nerazzurra.

read more
BeneventoCalciomercatoFiorentinaLazioNewsSerie A

Lazio-Badelj, si può fare a gennaio ai viola potrebbe andare Cataldi

28D554DF-BB36-48EF-9A85-DC7BF5709660

La Lazio vuole piazzare il colpo Badelj già nella sessione invernale di calciomercato. Stando a quando riportato dal Corriere della Sera, il centrocampista viola potrebbe approdare alla corte di Simone Inzaghi già a gennaio girando alla Fiorentina il cartellino del centrocampista Cataldi attualmente al Benevento.

read more
AtalantaFiorentinaNewsPrimo PianoSerie A

Fiorentina-Atalanta, il post-partita degli allenatori

Gasperini-Pioli

L’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato a Premium Sport dopo il pareggio contro la Fiorentina: “Il pareggio è meritatissimo, perdere una partita del genere sarebbe stato difficile da spiegare. I nostri avversari sono partiti bene e hanno trovato il gol, ma subito dopo abbiamo preso in mano il match e lo abbiamo condotto fino alla fine, segnando allo scadere ma dopo aver creato tante altre situazioni per andare in rete, al di là del rigore. La Fiorentina lamenta degli errori arbitrali? Non lo so, ma dico solo che per attaccarsi all’arbitro dopo una partita del genere ci vuole un bel coraggio: questa è una partita in cui non ci stava che vincesse la Fiorentina. Gli episodi ci sono a favore e contro, ma se c’era una squadra che doveva vincere quella squadra era l’Atalanta. La prossima sfida contro la Juventus? Prima abbiamo l’Europa League contro il Lione: è una partita importante per noi, dovremo fare un attimo la conta degli infortunati. Molto probabilmente Toloi non ci sarà, perché ha subìto una forte contrattura o addirittura uno stiramento. Dove possiamo arrivare? Fare raffronti con la scorsa stagione, quando abbiamo trovato dei filotti importanti, sarebbe sbagliato: quest’anno facciamo campionato e coppa, ma continueremo il nostro percorso di inserimenti di calciatori nuovi. Sportiello? E’ un ottimo portiere, l’anno scorso non era sereno e per questo è stato preso Berisha”.

Anche Pioli ha parlato ai microfoni di Premium Sport al termine del match:”Noi ci abbiamo messo del nostro, ma che l’arbitraggio sia stato quantomeno discutibile non si può negare. Io giudico l’operato del direttore di gara sotto un concetto di equità: se fischi un rigore del genere all’Atalanta, allora falli della stessa entità vanno fischiati anche per noi. E nei nostri confronti non sono stati fischiati due rigori per falli anche più evidenti di quello su Ilicic. Spiegarsi certe decisioni è difficile. Gli arbitri dovrebbero essere più sereni e fischiare con equità: stasera purtroppo l’atteggiamento dell’arbitro non è stato equo. Noi abbiamo una parte di responsabilità in questo pareggio, ma certe situazioni non ci sono piaciute. Per quanto riguarda la prestazione, è evidente che stiamo crescendo: oggi in alcune fasi della partita ci siamo anche espressi bene, anche se in altre dobbiamo essere ancora più determinati. C’è ancora tanto da fare, dobbiamo lavorare perché i margini di miglioramento sono ampi“.

SU CHIESA – Chiesa? È un talento, ma ci sono situazioni in cui può essere più preciso e più dentro alla partita: ci stiamo impegnando tutti, lui in primis, per farlo crescere ancora“.

read more
1 2
Page 1 of 2
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com