Sampdoria – All Soccer News
close

Sampdoria

AtalantaNewsSampdoriaSerie A

Atalanta, vicino Dragovic del Leverkusen. Samp su Djimsiti

dragovic

La Dea è vicina al difensore Dragovic del Bayer Leverkusen. La Sampdoria ha individuato l’albanese come sostituto di Silvestre

L’Atalanta è al lavoro in vista della sfida di ritorno al Mapei contro l’Hapoel (andata 1-4), e la società intanto rimane attiva sul mercato. Da settimane il club nerazurro è alla ricerca di un rinforzo difensivo, a causa dell’infortunio che terrà lontano dai campi da gioco il giovane Varnier per circa sei mesi. Palomino e  Mancini hanno dimostrato di poter sostituire egregiamente l’ormai milanista Caldara, ma a Gasperini non guasterebbe un centrale in più con esperienza. Secondo Sky Sport, la Dea sarebbe pronta a chiudere a breve per il centrale austriaco  Aleksandar Dragovic. Classe ’91, il giocatore di proprietà del Bayer Leverkusen è tornato a giugno dal prestito al Leicester, e ora pare che il club tedesco sia aperto a trattare per un nuovo prestito.

Per uno che viene, ce ne potrebbe essere uno che parte. La Sampdoria ha necessità di sotituire Silvestre, passato all’Empoli. Sempre secondo fonti Sky, la società blucerchiata avrebbe chiesto Tonelli al Napoli, ma la società partenopea avrebbe sparato alto. Più fattibile la poista che porta a Djimsiti dell’Atalanta. Il difensore è tornato a giugno dal prestito al Benevento e sa che di non rientrare nei piani di Gasperini. Nelle prossime ore le due società si incontreranno per intavolare una trattativa che con ogni probabilità porterà al trasferimento dell’ex Avellino in maglia blucerchiata.

 

read more
AtalantaCalciomercatoLazioNewsSampdoriaSerie A

Mercato Atalanta, ecco gli aggiornamenti

obiang-800×500

GOMEZ-LAZIO- Dopo la partenza di Anderson destinazione West Ham, la Lazio è alla ricerca di un sostituto capace di farle fare il salto di qualità. Il primo pensiero che al mattino sveglia Simone Inzaghi è sempre quello di Papu Gomez, ma la trattativa non potrà decollare finché le parti saranno così lontane. Percassi chiede 15 milioni per liberare il suo capitano, Lotito non vuole offrire più di 10 milioni. Più semplice quindi la pista che porterebbe a Lucas Perez, in forza all’Arsenal, sponsorizzato dal connazionale Luis Alberto, suo ex compagno al Deportivo la Coruna.

CENTROCAMPO GIREVOLE– Mario Pasalic è ormai un giocatore nerazzurro, ma per vederlo sbarcare a Bergamo, bisognerà aspettare ancora una settimana. Sarri, infatti, ha voluto convocare il centrocampista croato per la tournée in Australia, ma una volta aggregatosi con i blues, non ci dovrebbero essere grossi problemi per definire i dettagli dell’operazione che lo faranno diventare un nuovo giocatore dell’Atalanta. In attesa del croato, la società nerazzurra si guarda intorno per un altro rinforzo in mediana. Robin Haas, con ogni probabilità, potrebbe essere mandato in prestito destinazione Palermo, e per questo motivo si è alla ricerca di un sostituto. Continuano i contatti con il West Ham per Pedro Obiang, ma questa volta le difficoltà riscontrate non sono solo economiche. La Sampdoria si sarebbe introdotta nell’operazione, cercando di sottrarre alla Dea proprio il suo ex giocatore, in risposta allo sgarbo commesso nella scorsa sessione con Ilicic.

read more
AtalantaLazioSampdoriaSerie A

Atalanta, la Lazio tenta Gomez, ma Percassi fa muro. Sportiello passa alla Samp

gomez-696×392

La Lazio non molla il Papu. Da mesi Inzaghi ha chiesto alla società un rinforzo capace di far fare il salto di qualità alla sua squadra, e adesso che che Felipe Anderson potrebbe lasciare Roma, si fa ancora più accesa la trattativa con l’Atalanta per avere l’argentino. Secondo fonti SkySport, il club biancoceleste avrebbe trovato l’accordo con il giocatore che ieri pomeriggio si trovava a Milano accompagnato dal suo agente Giuseppe Riso. Manca l’intesa con la società orobica. Tare offre 10 milioni per il cartellino dell’argentino, ma Percassi ne chiede almeno 15 per il suo capitano. Le parti sono ancora distanti, ma sembra che ancora una volta il patron bergamasco voglia alzare il muro, ritenendo l’attaccante incedibile. In uscita, ora è ufficiale: Marco Sportiello passerà alla Sampdoria. Nelle casse nerazzurre verranno versati 6 milioni di euro.

read more
AtalantaCagliariCalciomercatoChievo VeronaInterNewsPrimo PianoRomaSampdoriaSerie A

Atalanta, ufficiale Bettella dall’Inter. Si seguono Castro e Defrel.

DSC_0564

L’Atalanta ha ufficializzato l’acquisto di Davide Bettella, difensore classe 2000, fresco vincitore del campionato Primavera con l’Inter. Saranno 7 i milioni che la squadra meneghina incasserà da Percassi, con conseguente passaggio inverso di Bastoni che invece partirà destinazione Inter. In entrata la società nerazzurra continua a guardarsi attorno, ma si sta prendendo tempo, visto che tutto ( compreso il mercato) dipenderà dal giudizio dell’Uefa sulla situazione societaria-economica del Milan. La trattativa per Tumminello è rimasta in stand-by, ma la Dea continua a monitorare Defrel, ormai ai margini del progetto e in cerca di nuova sistemazione. Complicata è anche la pista che porta a Lucas Castro. Il centrocampista del Chievo, dopo tre stagioni, potrebbe lasciare il club clivense. Il Cagliari sembra in vantaggio, ma l’Atalanta spera di poter sfruttare il fattore “amicizia” di Papu Gomez per convincerlo ad accasarsi a Bergamo. Riscattato ufficialmente Gollini, ora per l’Atalanta c’è abbondanza in porta, visto il rientro di Marco Sportiello, non riscattato dalla Fiorentina. La Sampdoria a breve potrebbe perdere Viviano destinazione Parma e starebbe pensando proprio al portiere orobico come sostituto.

read more
AtalantaNewsPrimo PianoRomaSampdoriaSerie A

Atalanta, La Roma fa sul serio per Cristante. Soriano in pole, ma la Sampdoria…

mon

Nuovo giorno, nuovo sorpasso sul fronte mercato. Questa volta è la Roma ad aver bruciato sul tempo la concorrenza della Juve per Bryan Cristante  e si sta apprestando a chiudere l’affare. Secondo Il Corriere dello Sport, la società giallorossa avrebbe raggiunto l’accordo con l’Atalanta e con il giocatore, per una cifra pari a 26 milioni + bonus ed e un’eventuale contropartita tecnica ( Gerson, Defrel o Tumminello). Per l’ex Benfica, contratto quinquennale da 2 milioni netta a stagione. Cristante è sul piede di partenza, ma l’Atalanta da qualche settimana sta lavorando per sostituirlo adeguatamente. L’erede designato rimane Roberto Soriano, strada percorribile sul piano tecnico, ma che potrebbe complicarsi sul piano economico. Come già accennato qualche giorno fa, il Villarreal pretende 15 milioni per l’acquisto del suo giocatore, ma la voglia di tornare in  patria potrebbe influire. Questa settimana ci sarà un nuovo incontro tra le parti, ma nelle ultime ore pare che Ferrero voglia riportarlo a Genova. In attesa che qualche big si faccia avanti per Praet e/o Torreira, Giampaolo avrebbe individuato proprio nell’ex sampdoriano il profilo ideale per sostituire uno dei due centrocampisti. A volte ritornano.

read more
AtalantaNewsPrimo PianoProbabili FormazioniSampdoriaSerie A

Atalanta-Sampdoria, le probabili formazioni

resizer

Archiviata la Coppa Italia, l’Atalanta torna a capofitto con la testa in campionato. Avversaria di domani è la Sampdoria di Giampaolo, altra grande sorpresa della stagione. Quello dell’Atleti Azzurri sarà uno scontro dal sapore europeo, perché la squadra genovese occupa la sesta posizione a +6 dalla squadra orobica ( con una partita in meno, visto il rinvio del match con la Juventus), costretta quindi  a vincere domani per poter dimezzare lo svantaggio e continuare a lottare per ritornare in EL anche la prossima stagione. Sono tutti a disposizione per Gasperini, tranne Petagna, alle prese con un problema muscolare. Non ci dovrebbero essere novità di formazione, perché il tecnico di Grugliasco punta a schierare la miglior formazione possibile per questa fondamentale sfida. In difesa torna Toloi accanto a Caldara e Masiello. In attacco scalpita per una maglia da titolare Cornelius. Nel caso giocasse il danese, Cristante potrebbe arretrare in mediana accanto a Freuler al posto di De Roon, con Ilicic e Gomez a supporto. Giampaolo dovrà fare a meno di Ramirez e  Bereszynski. alle prese rispettivamente con un fastidio alla caviglia e noie muscolari. Sulle fasce agiranno Murru e il bergamasco Sala, mentre a centrocampo non si tocca il trio Barreto- Linetty -Torreira, con Praet che quindi partirà dalla panchina. In attacco Caprari favorito su Alvarez nel tridente composto da Quagliarella e Zapata.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic; Gomez, Cornelius.  All. Gasperini

SAMPDORIA (4-3-3): Viviano; Sala, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Linetty; Caprari; Zapata, Quagliarella.     All. Giampaolo

read more
AtalantaEditorialeNewsPrimo PianoSampdoriaSerie AUltim'Ora

Blackout Atalanta. A Marassi, la Dea passa in vantaggio nel primo tempo, poi il buio

SampdoriaAtalanta_30-F171015164611-U10598063479SdG–673×320@IlSecoloXIXWEB

Giornata da dimenticare per la squadra di Gasperini. A Marassi, l’Atalanta domina per nel primo tempo, poi nel secondo fa un vero e proprio “harakiri”, facendosi raggiungere e sorpassare dai padroni di casa che alla fine vincono 3-1. Una partita dalle due facce, come quelle mostrate dagli orobici: bravi a gestire la partita nel primo tempo, disastrosi e fragili  nella seconda frazione. Nel primo tempo, infatti, è proprio la squadra di Gasperini ad avere il pallino del gioco e a creare più occasioni, grazie soprattutto alle giocate di Ilicic, in veste di trequartista dietro all’unica punta Petagna ( Gomez in panchina). Proprio lo sloveno al 10′ confeziona un assist in area per Freuler a rimorchio, ma è bravo Puggioni a respingere. Due minuti dopo Spinazzola pesca ancora lo sloveno in area che appoggia all’indietro per Cristante, ma il destro finisce fuori di un soffio. Al 21′ ecco il vantaggio nerazzurro: sempre Spinazzola dalla sinistra crossa in area per Cristante che anticipa di testa Puggioni nell’area piccola. Nonostante il gol, la Sampdoria non riesce a reagire, ed è sempre l’Atalanta rendersi pericolosa. Al 24′ Petagna in area serve Cristante, ma il tiro viene deviato. Al 32′, si fa viva dalle parti di Berisha anche la Sampdoria con Zapata che innescato da Praet prova a tirare in porta, ma è bravo il portiere orobico a chiudere. I padroni di casa sembrano aver preso più coraggio nei propri mezzi e proprio blucerchiata è l’ultima occasione del primo: al 38′ Ramirez con una veronica serve in area Zapata in posizione defilata, ma il tiro viene murato dalla difesa. Nel secondo tempo Giampaolo attua subito due cambi ( Lynetty per Verre e Caprari per Ramirez), passando ad un 4-3-3 più offensivo. Ad andare vicino al gol però è sempre la Dea al 49′ con il solito Cristante che su appoggio in area di Ilicic non riesce a centrare la porta. Gol sbagliato, gol subito, e infatti poco dopo la Sampdoria acciuffa il pareggio: al 56′ Praet disegna un tracciante in are per Quagliarella che salta Berisha in uscita e poi disegna un cross in area per Zapata che di testa insacca senza problemi a porta vuota. La Sampdoria ora ci crede e dopo neanche 3 minuti, arriva l’1-2 doriano con Caprari che tutto solo in area colpisce di testa su cross dalla sinistra di Strinic. Gasperini capisce che è tempo di dare più incisività all’attacco e al 64′ mette Gomez per De Roon, tornando al solito 3-4-3. L’innesto dell’argentino dà più fiducia agli ospiti, ma i padroni di casa adesso si chiudono bene. Al 68′ la Sampdoria cala il tris: ancora una volta il belga Praet pesca con un filtrante Lynetty che con un bel destro a giro sorprende sul secondo palo Berisha. La partita è virtualmente chiusa, ma la Dea non molla e cerca fino alla fine di segnare, ma sono inutili i tentativi di Gomez e del neoentrato Cornelius. Al Ferraris Sampdoria batte Atalanta 3-1, salendo a quota 14 punti, collocandosi al sesto posto con una partita in meno. L’Atalanta rimane a quota 9, ma adesso testa all’incontro di EL di giovedì, dove sono proibiti ulteriori passaggi a vuoto.

read more
AtalantaPrimo PianoProbabili FormazioniSampdoriaSerie AUltim'Ora

Sampdoria-Atalanta, le probabili formazioni

Sampdoria-Atalanta-2014-sesta-giornata-serie-A-orario-diretta-tv-live-streaming-formazioni

Dopo la pausa per le nazionali, finalmente si ritorna con la testa al campionato. L’ottava giornata di Serie A  presenta tante sfide affascinanti (e si spera anche emozionanti) come Juventus-Lazio ( che aprirà le danze domani alle 18), Roma-Napoli ( sabato ore 20:45) e dulcis in fundo il derby meneghino Inter-Milan, in programma al posticipo di domenica sera che chiuderà in bellezza questo ottavo turno. Se è vero che la lotta per lo scudetto e la Champions passano da queste partite, è altrettanto vero che Sampdoria-Atalanta lo si può definire un match importante in chiave Europa. A Marassi, infatti, si sfideranno due squadre simili dal punto di vista della filosofia di gioco, con due allenatori molto bravi ed esperti come Gasperini e Giampaolo che da anni stanno dimostrando un talento naturale quando si tratta di lavorare con i giovani. Se l’anno scorso Sassuolo-Atalanta era considerata la sfida del “passaggio del testimone europeo”, quella che andrà in scena domenica pomeriggio a Genova può rivelarsi la sfida tra due “provinciali che giocano da grandi”, giusto per citare l’ex di turno Emiliano Mondonico. Venendo a questioni di campo, entrambe le squadre arrivano da momenti di forma opposti: la Sampdoria, dopo il brutto poker incassato prima della sosta con l’Udinese, vuole tornare alla vittoria davanti al suo pubblico. La Dea, reduce dallo strepitoso pareggio interno con la Juventus, vuole continuare a stupire e a fare punti. In casa nerazzurra sullo schieramento iniziale potrebbero influire le fatiche della nazionali, soprattutto per quanto riguarda l’impiego di Papu Gomez, tornato per ultimo a Bergamo. Nel caso giocasse l’argentino, il modulo non cambierebbe: 3-4-1-2. In porta Berisha. Confermata la difesa schierata contro la Juve ( Toloi ancora out per due settimane). A centrocampo solito ballottaggio Cristante/ De Roon, con l’azzurro favorito. Sulle fasce Spinazzola e Hateboer confermati, ma non è da escludere impiego di Castagne. In attacco Ilicic e Gomez supporteranno Petagna. Giampaolo dovrà fare a meno dell’ex Barreto in mediana, dunque lo sostituirà Verre , favorito sullo stanco Linetty. In difesa confermati Bereszynsky e Strinic. Ferrari prenderà il posto dell’acciaccato Regini. In attacco Ramirez agirà dietro a bomber Quagliarella e Caprari, favorito su Duvan Zapata, visto le sue fatiche con la Colombia.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Bereszynski, Silvestre, G. Ferrari, Strinic; Verre, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Caprari.   All. Giampaolo

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Palomino, Caldara, Masiello; Hateboer, Freuler, Cristante, Spinazzola; Ilicic; Gomez, Petagna.          All. Gasperini

read more
AtalantaNewsPrimo PianoSampdoriaSerie AUltim'Ora

Samp-Atalanta, parla l’ex Mondo :” Dovremmo ringraziarle. Due provinciali che giocano da grandi”

mondonico

Dovremmo ringraziarle, realtà come questa Sampdoria e questa Atalanta” racconta Mondonico a La Repubblica. “Fanno il bene del calcio, divertono, fanno sperare in bene e trasmettono valori positivi. Perché la Serie A è sempre stata per storia e tradizione un campionato equilibrato, avvincente, di valore, in cui non se la giocavano solo quelle due o tre grandi squadre ma c’era anche tanto altro di interessante da vedere. Da qualche tempo non succedeva più così e invece la crescita di queste realtà fa ben sperare per il prosieguo del torneo appena iniziato. Sono due progetti che stanno facendo parlare, si sono fatte notare, finiscono in prima pagina come le grandi: hanno di fatto tutto per conquistarsi l’Europa, ma solo per questo hanno già vinto il loro campionato. Sono due provinciali che giocano da grandi. La Sampdoria ha avuto tutto il tempo di leccarsi le ferite di Udine, l’Atalanta sta viaggiando sulle nuvole, c’è un entusiasmo mai visto. Sarà una bella giornata“. Le coppe appesantiscono le gambe? Sono tutte balle. Vincere aiuta a vincere, anzi. Per questo sono sicuro che l’Atalanta in Europa ci tornerà, e farebbe bene la Sampdoria a puntare apertamente a un obiettivo del genere. Cosa ha di più la Samp? “Sarà banale, ma ha solo un allenatore più convinto nei propri mezzi. Giampaolo mi è sempre piaciuto perché ha una filosofia di gioco chiara, quello che ha fatto la sua fortuna a Empoli, che per certi versi lo avvicina a Sarri, ma sa far giocare nel modo migliore i giocatori che ha. È una persona intelligente, e lo si vede in campo. Gli ingredienti per vincere? Quelli che si sono mischiati insieme a Bergamo l’anno scorso, e sulla carta ha la Sampdoria attuale. Un bravo allenatore, idee chiare, una rosa adatta al tipo di gioco che il tecnico sa di poter fare con quello che ha a disposizione. E poi l’ambiente giusto, capace di sposare la causa. Tifosi che si facciano trascinare e sostengano a prescindere“.

read more
1 2
Page 1 of 2