close

Ci siamo, l’attesa è finita, si riparte. Anche per l’Atalanta incomincia ufficialmente la Serie A. Per la 58esima volta, la Dea giocherà nella massima serie, ma come è successo la scorsa stagione, l’obiettivo rimane sempre quello di continuare a stupire, soprattutto in Europa. Tra assenze, dubbi di formazioni e statistiche “infelici”, stasera Gasperini sarà chiamato a confermare il buon momento della sua squadra, dopo le ottime prestazioni in EL. Se Sarajevo e Hapoel sono servite a carburare, sicuramente giovedì con il Copenaghen si inizierà a fare sul serio, ma prima c’è il Frosinone.

FORMAZIONE: OUT PALOMINO E ILICIC. DUBBIO ZAPATA/BARROW- I nerazzurri sulla carta sono nettamente i favoriti, non solo dal punto di vista qualitativo. La squadra di Gasperini, infatti, ha inziato la sua stagione prima degli altri, e le ottime prestazioni fatte in EL sono servite a oliare qualche meccanismo arruginito. Il Frosinone, d’altro canto, di sicuro non verrà a Bergamo come gita premio, ma per strappare punti salvezza importanti. Le vittorie convincenti di Empoli e Spal di sicuro influiranno sul gioco dei ciociari che tenteranno di tenere il passo delle dirette concorrenti alla salvezza. Gasperini non ha mai vinto con la Dea alla prima giornata, e stasera non ha dicerto voglia di assecondare questa tradizione negativa. Il tecnico di Grugliasco non fa calcoli e perciò schiererà come al solito la formazione più in forma. In porta per scelta tecnica Gollini. In difesa Palomino non recupera. Al suo posto salgono le quotazioni di Djimsiti accanto a Toloi e Masiello. Centrocampo classico con Freuler , De Roon, Hateboer e Gosens. In attacco sicuro di una maglia Gomez, mentre è già ballottaggio Zapata/Barrow. Pasalic favorito su Pessina come jojo tra centrocampo e attacco.

SILENZIO PER IL BOCIA- Per una curva come la Nord abituata a cantare per tutta la partita (e oltre), il silenzio non sarebbe contemplato. Questa volta si è deciso di fare un’eccezione per il proprio capo Claudio Galimberti, detto Bocia. Come scritto in un loro comunicato, la Curva Nord si asterrà da qualche coro o manifestazione per circa 15 minuti. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le istituzioni sportive a essre più tolleranti, dopo l’ennesima diffida affibiata al Bocia.

Tags : 1a giornataAtalanta-frosinoneBociaformazioneGasperiniposticiposerie A
Marco Alborghetti

The author Marco Alborghetti

Leave a Response