close
AtalantaEsteroNewsPrimo PianoSerie A

Atalanta, ritocco in vista per Barrow. E Kranevitter…

La società orobica oggi adeguerà il contratto a Barrow. Decisivo il ritorno di EL dello Zenit per Kranevitter

20 MILIONI DI CARATI- Ormai Musa Barrow non è più una novità, ma un certezza. Il giovane attaccante gambiano classe ’98 ha iniziato la stagione come l’aveva finita: segnando a raffica. Sono già ben 4 le reti siglate dall’ex Primavera in questa stagione, e siamo solo agli inizi. La società nerazzurra non ha mai avuto la minima intenzione di lasciare andare il suo gioiello, fisssando il prezzo a 20 milioni, uno sproposito per un ventenne, ma considerando i tempi che corrono neanche troppo. Questa potrebbe essere la stagione della decisiva consacrazione; per questo Percassi vuole blindarlo, compiendo un “ritocchino” al suo contratto ( legato al club orobico fino al 2023,  fino adesso percepisce un  ingaggio di circa 130mila euro). Oggi le parti si incontreranno per saldare nuovamente il rapporto.

QUESTIONE BIELLO(RUSSA)– A poco meno di una settimana dalla chiusura del mercato, l’Atalanta sembra aver completato il piano di “ristrutturazione” in mediana. Pasalic ha tutte le carte in regola per imitare Cristante, e Pessina sta dimostrando di potersi giocare le proprie chances. Tuttavia, un giocatore in più d’esperienza non guasterebbe a Gasperini, soprattutto se capace di far rifiatare Freuler. Soriano si è allontanato con l’arrivo dell’omologo croato, ma da giovedì qualcosa potrebbe muoversi. Secondo le fonti di SkySports, infatti, rimane viva la pista che conduce al centrocampista argentino dello Zenit  Kranevitter, già seguito qualche settimana fa dal club nerazzurro. Con il poker incassato in EL contro la Dinamo Minsk, il club russo ha già un piede fuori dalla competizione, e questo potrebbe riaccendere la trattativa. Se non succederanno miracoli, la società nerazzurra potrebbe già presentare una prima offerta per cercare di accelerare i tempi prima della chiusura di mercato.

Tags : AtalantaBarrowELKranevittermercatoRinnovoZenit
Marco Alborghetti

The author Marco Alborghetti

Leave a Response