close

Serie A

Tutte le 20 squadre della Serie A italiana

InterJuventus

In esclusiva per ASNJuve. Dino Zoff:”I bianconeri hanno tutto per poterla vincere…”

dino zoff

In esclusiva per AsnJuventus Dino Zoff, ex allenatore , dirigente sportivo ed ex calciatore italiano , di ruolo portiere. È stato campione d’Europa nel 1968 e campione del mondo  nel 1982 con la nazionale italiana , che ha anche allenato dal 1998 al 2000.

 

Cosa ne pensa della sfida Juventus-Inter?

“Juventus-Inter è  sempre stata una  super  partita. Una sfida affascinante, una sfida che la Juventus deve vincere.  L’Inter a  Torino ha sempre fatto delle grandi partite.  Vedo favorita la Juventus perché la classifica parla da sola. “

Per leggere tutta l’intervista   http://www.allsoccernewsit.com/Juventus/

 

read more
GenoaNewsPrimo PianoSenza categoriaUltim'Ora

ULTIM’ORA: Genoa, il tecnico Juric è stato esonerato. Al suo posto Cesare Prandelli.

genoa
L’eliminazione contro l’Entella costa carissima a Ivan Juric: il Genoa ha deciso di esonerarlo . Al suo posto è pronto Cesare Prandelli.

La sconfitta e l’eliminazione rimediate contro l’Entella in Coppa Italia costano il posto a Ivan Juric, che lascia il Genoa dopo appena due mesi: come rivela ‘Sky Sport’, il presidente Preziosi ha deciso di esonerare il tecnico e ha scelto per il suo posto l’ex ct della Nazionale italiana Cesare Prandelli.

read more
InterJuventusSerie A

Esclusiva AsnInter. Parla Gigi Simoni: “Difficile da fare un pronostico, spero che ci divertiamo…”

Gigi Simoni

In esclusiva per allsoccernewsit.com/Inter   Gigi Simoni ex allenatore dell’Inter

Sarà Ronaldo a fare la differenza nel derby d’Italia?

“Ronaldo è la fortuna della Juve.  Il portoghese è un giocatore importantissimo per i  bianconeri. Una volta c’era il nostro  Ronaldo, che era altrettanto forte come lui.”

per leggere tutta l’intervista:  http://www.allsoccernewsit.com/Inter/

read more
RomaSerie AUdinese

Udinese-Roma: Le Conferenze Stampa di Di Francesco e Nicola

Screenshot_20181123-172057

Alla vigilia della gara di domani che aprirà ufficialmente la 13° giornata di Serie A, hanno parlato quest’oggi i tecnici di Udinese e Roma.

Conferenza Stampa di Davide Nicola

Il debutto non è certo dei più facili, ma il neo allenatore dell’Udinese Davide Nicola, vuole subito dimostrare che la scelta della società di puntare su di lui per una salvezza tranquilla, è stata corretta.

Alla sua prima conferenza da allenatore dell’Udinese, il tecnico si è soffermato più volte sul suo concetto di squadra, dicendo che domani non vuole la perfezione (visto anche il poco tempo avuto a disposizione), ma vuole vedere i propri giocatori comunicare fra loro e con gli atteggiamenti ed i comportamenti giusti, appunto da squadra. L’ex allenatore del Crotone ha poi continuato sottolineando che domani i calciatori non devono fissarsi sul risultato, ma sul fare bene ciò che chiede lui e che poi il resto arriverà di conseguenza. Ha infine aggiunto che il suo obiettivo è quello di arricchire i giocatori con quelle 2 o 3 cose in più ed introdurre nella squadra alcuni piccoli ma determinanti concetti, senza stravolgere il lavoro fino a qui fatto da Velazquez.

Conferenza Stampa di Eusebio Di Francesco

Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco, è apparso sereno e tranquillo nella conferenza stampa odierna trattando vari punti focali.

Sugli avversari ha sottolineato più volte la pericolosità nell’affrontare una squadra potenzialmente rinfrancata dal cambio della guida tecnica. Nuovo allenatore che tra l’altro ha già avuto possibilità di conoscere abbastanza la propria squadra, vista la sosta per le Nazionali. Di Francesco ha poi voluto tener alta l’attenzione sulla velocità di Kevin Lasagna esaltato dal tecnico della Roma proprio per la grande capacità di andare in profondità.

Sulla propria squadra invece, ha detto di essere tranquillo e sereno, dichiarando che la Roma domani dovrà avere fin da subito un ottimo approccio perché sta bene ed è pronta, nonostante le numerose assenze forzate. Proprio su quest’ultimo punto si sono concetrate la maggior parte delle domande, visti i numerosi ed alcuni recenti infortuni. Il tecnico ha infatti annunciato che Kolarov e Santon sono recuperati, ma ha anche dichiarato che Perotti, De Rossi e Manolas non saranno nemmeno convocati (per i primi due stop forzato anche per la gara di Champions contro il Real Madrid). Da valutare invece le condizioni di Karsdorp.

Si è poi soffermato su Schick, in gol la scorsa gara con la Roma ed in Nazionale con la sua Repubblica Ceca, dicendo che il giocatore è senza dubbio in crescita e che per questo domani partirà dall’inizio.

read more
Champions LeagueInterProbabili Formazioni

Inter-Barcellona: Probabili Formazioni e dove vederla in Tv e Streaming

Champions League, Inter-Barcellona (elaborazione)

L’Inter c’è, lo dimostrano i numeri (per esempio miglior difesa del Campionato), il gioco che finalmente si vede, l’identità per la quale grande merito va dato a Luciano Spalletti, ma soprattutto l’Inter c’è come squadra, non solo con gli 11 titolari. Finalmente infatti, come dimostrato in Campionato, i nerazzurri possono contare sulla profondità della propria rosa. Icardi e compagni arrivano a questo appuntamento dunque, con grande autostima e con la consapevolezza di poter riuscire ad impensierire la corazzata blaugrana del Barça. La situazione è semplice: la squadra di Luciano Spalletti deve fare punti per mettere più di un piede agli ottavi. Due settimane fa il Barcellona si impose per 2-0, ma come abbiamo spiegato, ci sono tutti i presupposti per far sì che a San Siro le cose vadano diversamente. Stadio San Siro di Milano: calcio d’inizio ore 21:00.

Ma non perdiamo altro tempo ed andiamo a vedere le probabili formazioni di Inter-Barcellona.

Probabili Formazioni Inter-Barcellona

Il dubbio che si ha queste ore non può che riguardare la presenza o meno, nella super sfida di questa sera, di Leo Messi. L’argentino dopo l’infortunio di qualche settimana fa e dopo aver saltato Real Madrid e proprio l’andata al Camp Nou contro i nerazzurri, punta a giocare almeno uno spezzone di gara, mentre dall’altra parte invece, l’Inter ritrova probabilmente dal primo minuto Radja Nainggolan, già in campo 5 minuti circa nel weekend ed in grado addirittura di andare a segno poco dopo l’ingresso sul terreno di gioco.

Probabili formazioni Champions League Inter-Barcellona, martedì 6 novembre ore 21:00

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Vrsaljko, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piqué, Lenglet, Jordi Alba; Arthur, Busquets, Rakitić; Rafinha Alcantara, Suarez, Coutinho

Inter-Barcellona Dove Vederla In Tv E Streaming

Dove si vedrà Inter-Barcellona in diretta Tv? Il match dei nerazzurri sarà trasmesso in esclusiva da Sky sul canale Sky Sport Uno e su Sky Sport canale 252 mentre la visione in streaming del match sarà, per gli abbonati, sull’app Sky Go che consente la visione dei contenuti della tv di Murdoch su pc e dispositivi mobili.

read more
Champions LeagueInterProbabili Formazioni

Barcellona-Inter: Probabili Formazioni e dove vederla in Tv e Streaming

1280x720_1540305267868_champions Barca-Inter

Un’Inter in forma, reduce dal derby con il Milan vinto al 93′, si appresta a vivere un’altra notte da brividi. Fino ad ora in Europa, i nerazzurri han dimostrato di avere cuore (vedi la partita contro il Tottenham) e grinta, qualità che l’hanno portata ad essere dopo due partite a 6 punti ed a punteggio pieno, con due vittorie sudate ma meritate, a San Siro con gli Spurs ed ad Eindhoven contro il Psv. Questa volta però di fronte ci sarà il Barcellona, anch’esso a 6 punti, già primo nella Liga (nonostante qualche affanno di troppo) ed intenzionato a riprendersi una rivincita dopo la semifinale persa nel 2010 proprio ad opera di quell’Inter di José Mourinho che poi andrà a fare la storia vincendo il Triplete. Stadio Camp Nou di Barcellona: calcio d’inizio ore 21:00.

Ma non perdiamo altro tempo ed andiamo a vedere le probabili formazioni di Barcellona-Inter.

Probabili Formazioni Barcellona-Inter

Al Camp Nou sarà una grande sfida, ma purtroppo a renderla tale non ci potranno essere due giocatori fondamentali per le rispettive squadre. Se l’Inter sarà orfana del Ninja, Radja Nainggolan, infortunatosi nel derby in un contrasto con Biglia e che Spalletti punta ad avere almeno per la gara di ritorno, il Barcellona dovrà scendere in campo priva del suo faro più luminoso, nonché suo capitano, Leo Messi. Per l’argentino una dolorosissima frattura al radio del braccio destro, che gli farà saltare non solo la gara di stasera, ma anche il Clasico contro il Real Madrid.

Probabili formazioni Champions League Barcellona-Inter, mercoledì 24 ottobre ore 21:00

Barcellona (4-3-3): Ter Stegen; Sergi Roberto, Piquè, Lenglet, Jordi Alba; Rakitić, Busquets, Arthur; Dembelè, Suarez, Coutinho

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Asamoah; Vecino, Brozovic; Candreva, Valeri, Perisic; Icardi

Barcellona-Inter Dove Vederla In Tv E Streaming

Dove si vedrà Barcellona-Inter in diretta Tv? Il match dei nerazzurri sarà trasmesso in esclusiva da Sky sul canale Sky Sport Uno e su Sky Sport canale 252 mentre la visione in streaming del match sarà, per gli abbonati, sull’app Sky Go che consente la visione dei contenuti della tv di Murdoch su pc e dispositivi mobili.

read more
Champions LeagueNapoliProbabili Formazioni

PSG-Napoli: Probabili Formazioni e dove vederla in Tv e Streaming

Paris-Saint-Germain-vs-Napoli-Champions-League-Prediction-by-LeagueLane

Altra giornata di Champions League ed altri imperdibili big match. Uno di questi è sicuramente quello che andrà in scena al Parco dei Principi parigino tra il Psg ed il Napoli. Per i francesi una stagione fino ad ora senza intoppi in patria (10 vittorie in altrettante partite), ma con qualche problema in Europa dove dopo la sconfitta di Liverpool per 3-2 e la vittoria netta con la Stella Rossa, si trova a quota 3 punti a meno uno dalla squadra partenopea. Gli azzurri invece comandano il girone con i loro 4 punti dopo un pareggio a reti bianche a Belgrado e la vittoria per 1-0 proprio contro il Liverpool. Stadio Parc des Princes di Parigi: calcio d’inizio ore 21:00.

Ma non perdiamo altro tempo ed andiamo a vedere le probabili formazioni di Psg-Napoli.

Probabili Formazioni Psg-Napoli

Per i padroni di casa, che hanno fatto rifiatare Neymar dopo le fatiche con la Nazionale, non mandandolo in campo nel weekend, non ci dovrebbero essere né grossi problemi di formazione, né grossi dubbi, con il tridente delle meraviglie Mbappé, Cavani e per l’appunto Neymar. Qualche dubbio in più invece per il Napoli di Carlo Ancelotti. Se è praticamente scontato il rientro di Insigne infatti, qualche dubbio in più sugli altri interpreti dell’attacco azzurro. In ballo per sole due maglie ci sarebbero Mertens, Milik e Callejon.

Probabili formazioni Champions League Psg-Napoli, mercoledì 24 ottobre ore 21:00

Psg (4-3-3): Aréola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat; Verratti, Rabiot, Di Maria; Mbappé, Cavani, Neymar

Napoli (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski; Milik, Insigne

Psg-Napoli Dove Vederla In Tv E Streaming

Dove si vedrà Psg-Napoli in diretta Tv? Il match degli azzurri sarà trasmesso in esclusiva da Sky sul canale Sky Sport Arena e su Sky Sport canale 253 mentre la visione in streaming del match sarà, per gli abbonati, sull’app Sky Go che consente la visione dei contenuti della tv di Murdoch su pc e dispositivi mobili.

 

read more
Champions LeagueJuventusProbabili Formazioni

Manchester United-Juventus: Probabili Formazioni e dove vederla in Tv e Streaming

Man U vs Juvi_0

Una sfida di grande fascino e tradizione. Si presenta così la gara fra il Man Utd di José Mourinho e la Juve di Massimiliano Allegri. Due grandi tecnici a confronto dunque ma non solo. Paul Pogba ritrova la squadra che lo ha reso grande, Cristiano Ronaldo la squadra nella quale ha dimostrato per la prima volta a tutti di poter diventare davvero il più forte del mondo, ovviamente sotto la guida di Sir Alex Ferguson. Basterebbe questo per presentare al massimo questa gara, ma c’è molto altro. Grande tecnica, tattica meticolosa, qualità, il tutto in uno dei più bei palcoscenici del mondo del calcio quale di fatto è Old Trafford. Juve a punteggio pieno (6 punti), Man. United a 4 punti dopo l’ultima gara pareggiata 0-0 in casa con il Valencia. Stadio Old Trafford di Manchester: calcio d’inizio stasera ore 21:00.

Ma non perdiamo altro tempo ed andiamo a vedere nel dettaglio quali saranno le probabili formazioni di Manchester United-Juventus.

PROBABILI FORMAZIONI MANCHESTER UNITED-JUVENTUS

La Juventus orfana già di Emre Can e Khedira, oltre al lungodegente Spinazzola, dovrà fare a meno anche di Mario Mandzukic, alle prese con una fastidiosa distorsione alla caviglia e va verso dunque alla riproposizione della difesa a 3. United invece in forma dopo aver fermato il Chelsea nell’ultima giornata di Premier e pressoché al completo. Unico dubbio per i Red Devils dovrebbe essere quello fra Herrera e Rashford. Nel caso in cui dovesse giocare il primo si andrebbe verso un 4-3-3, mentre se la dovesse spuntare il giovane attaccante inglese il modulo diventerebbe un 4-2-3-1.

Probabili formazioni Champions League Man. United-Juventus, martedì 23 ottobre ore 21:00

Man. United (4-3-3): De Gea; Ashley Young, Smalling, Lindelöf, Shaw; Herrera, Matic, Pogba; Mata, Lukaku, Martial

Juventus (3-5-2): Szczesny; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Joao Cancelo, Cuadrado, Pjanic, Matuidi, Alex Sandro; Dybala, Ronaldo

Manchester United-Juventus Dove Vederla In Tv E Streaming

Dove si vedrà Manchester United-Juventus in diretta Tv? Il match dei bianconeri sarà trasmesso in esclusiva da Sky sul canale Sky Sport Uno e su Sky Sport canale 252 mentre la visione in streaming del match sarà, per gli abbonati, sull’app Sky Go che consente la visioni dei contenuti della tv di Murdoch su pc e dispositivi mobili.

 

 

read more
Juventus

Juventus: la situazione sugli infortuni in casa bianconera.

131434858-362b2261-bbf1-4f5f-8fcf-46f7cd309cca

Quando manca una settimana esatta alla prossima gara di campionato (in casa contro il Genoa), la Juventus di Massimiliano Allegri guarda finalmente con un sorriso la propria infermeria. Come spesso accade in queste situazioni, la sosta non può che essere d’aiuto per i giocatori che necessitano di qualche giorno in più non solo per recuperare dai propri infortuni, ma anche per rientrare completamente in forma, cosa non scontata ed assolutamente determinante per evitare ricadute.

Buone notizie arrivano per il recupero di Daniele Rugani. Il difensore, che ha riportato una frattura alle costole nella gara di Serie A contro il Frosinone, è sulla via del recupero. Allegri dovrebbe averlo a disposizione per la gara contro il Manchester United, partita che segue quella con il Genoa, ma potrebbe già essere fra i convocati proprio sabato prossimo contro il liguri.

Situazione simile per il brasiliano Douglas Costa. Il nazionale brasiliano, infortunatosi nella gara di Champions League contro lo Young Boys, è praticamente guarito dal fastidio muscolare e complice anche la squalifica di 3 giornate ormai scontata, è pronto a rientrare fra i disponibili per la gara di sabato prossimo. Stesso discorso però di Rugani: per evitare ricadute e per preservarlo, Allegri potrebbe farlo rientrare direttamente per la partita di Old Trafford.

Completamente recuperato invece Mattia De Sciglio. L’ex Milan, che a causa di numerosi guai muscolari è ancora in attesa dell’esordio stagionale, si allena con il gruppo ormai da diversi giorni e dopo la convocazione e la panchina nell’ultima giornata, è pronto a tornare ad essere quel jolly sulle fasce (destra e sinistra indifferentemente) tanto apprezzato dal proprio tecnico.

La Juventus guarda quindi con ottimismo alla prossima sfida di campionato ed ancor di più alla gara di Manchester, aspettando anche i rientri di Sami Khedira, per il quale si prevede il totale recupero fra 2 settimane e del lungodegente Leonardo Spinazzola (rientro previsto per fine novembre).

read more
Spal

SPAL, la conferenza stampa di Semplici

conferenza stampa Semplici

La conferenza stampa di Semplici in vista del match di domenica 7 ottobre contro l’Inter è fissata per le ore 14:45. Il tecnico della SPAL parlerà dunque ai media del difficile impegno che attenderà i suoi in questo turno (qui le probabili formazioni 8° giornata Serie A). Ma non dilunghiamoci troppo ed andiamo a seguire la conferenza stampa di Semplici oggi.

Conferenza Stampa Semplici Oggi

Quali saranno le scelte del tecnico spallino in vista della gara con l’Inter? Andiamo a scoprire le parole in conferenza stampa di Semplici:

“Sappiamo tutti la squadra che affronteremo, il suo valore tecnico, la fisicità e la storia” ha dichiarato il tecnico spallino, che ha poi aggiunto “ci deve dare solo certezze, indipendentemente dal risultato e ci dovrà far crescere per personalità e condizione. Proveremo a mettere più in difficoltà possibile questa Inter. Come sempre partiremo per provare a portare a casa i tre punti, servirà la partita perfetta”.

Dove deve migliorare la Spal?
“Rispetto alle ultime tre sicuramente nel risultato. Per me sarà importante anche dare continuità alle prestazioni che ci sono state, anche se non hanno portato i punti che la squadra poteva meritare per quanto fatto. Questo ci deve far lavorare ancora con più determinazione e desiderio di migliorarsi”.

Sul modulo:
“Alcune partite lo scorso anno le abbiamo affrontate con un’unica punta, ma credo che la squadra possa esprimersi al meglio con due attaccanti. Snaturare modulo e caratteristiche di interpretazione della gara dei miei ragazzi non mi pare giusto. Il fatto di avere delle scelte ben venga, è stata allestita una rosa che si sta dimostrando all’altezza della situazione per il nostro obiettivo”.

Sulla situazione in infermeria:
“Viviani e Kurtic sono ancora fermi ai box. Con loro anche Simic, vittima di una distorsione alla caviglia. Djourou e Bonifazi sono a disposizione: dopo aver iniziato la settimana a parte si sono regolarmente allenati con il gruppo”.

Su Petagna:
“E’ l’unico con certe caratteristiche, il turn over toccherà anche a lui ma vedremo quando o perché”.

Su Everton Luiz:
“Per me lui è un titolare, è cresciuto tanto dal suo arrivo e a Genova l’ho tolto solo perché già ammonito. In lui crediamo molto e domani, dal primo minuto o a gara in corso, potrà darci una mano. Ci vorrà qualità di palleggio ma anche intensità nell’andare a riconquistare palla. Dovremo rischiare di più”.

Su Missiroli:
“E’ un giocatore importante per noi, possibile che rientri dal primo minuto”. 

Termina qui la conferenza stampa di Semplici.

read more
1 2 3 68
Page 1 of 68