close

Serie A

Tutte le 20 squadre della Serie A italiana

Esclusiva ASNInterMilanPrimo PianoSerie A

Derby di Milano… Con: Teo Teocoli

teo teocoli

In esclusiva per allsoccernewsit.com il comico e attore Teo Teocoli

Come vede il derby di Gattuso?

“Il derby domani intimorisce molto, perchè dopo 5/6 partite positive  che era anni che non accadeva arriva la domanda finale da un milione di euro. Vinceremo il derby?  Infatti mi sembra che per Milan , per la dirigenza siano  dei giorni molto agitati. Sono sempre a Milanello, c’è quel pericolo che ci sia la “partitaccia” degli interisti. Ad oggi  il Milan non è più forte ma gioca meglio. Quando si è favoriti a me viene l’ansia.

Chi vincerà il derby?

” Non mi sbilancio perchè non porta bene, domani sarò a Milano dopo l’ultima volta che abbiamo perso tre a zero. Vado a San Siro più leggero.” (ride ndr.)

Per quanto riguarda l’Inter la sconfitta di Giovedì può pesare?

“Vorrei dire che  non parlo dell’Inter. (ride ndr)   Siamo cugini ma ci siamo persi di vista.” (ride ndr )

Cosa ne pensa del ruolo  di paolo Maldini nel Milan ?

“Era quello che voleva fare da anni. per me Maldini è perfetto. Lui è bello, alto, sa giocare a pallone ed è stato un grande capitano ma soprattutto è una grande persona.”

Su  Daniel Maldini che mi dice ?

“Dopo aver  spaccato vasi e le luci a casa finalmente si sfoga in camp. I Maldini in casa giocano a calcio, con la palla piccola.   Paolo e i suoi figli giocano in soggiorno. Ogni tanto gioco anch’io con loro.Io però, mi limito a fare dei semplici passaggi.”

 

read more
Esclusiva ASNInterMilanPrimo Piano

Derby di Milano: Con Luis Suárez: “Il derby ti fa svegliare anche se non vuoi.”

Luis-Suarez

In esclusiva per allsoccernewsit.com il campione d’Europa  Luis Suárez Miramontes, detto Luisito. 

Che derby sarà?

“Il derby   è sempre bello,  anche quando le due squadre non giocavano   per grandi posizioni. Ora si giocano la Champions.    Sarà un bel derby combattuto.”

Potrebbe essere il derby del riscatto dell’Inter?

“Per i neroazzurri è un momento molto delicato, bisogna capire come reagiscono dopo la brutta sconfitta di Giovedì. Dove l’Inter  ha giocato molto male. Però il derby ti fa svegliare anche se non vuoi.” 

Cosa ne pensa della stagione del Milan?

“Per adesso è un bel momento. Ci sono i risultati, ma soprattutto ha trovato un grande centravanti che segna gol importanti. “

Chi perde il derby va fuori dalla lotta Champions?

“No, però  sarebbe  una lotta ancora più bella. Chi vince il derby sarà più avvantaggiato per arrivare alla coppa dei campioni. “

 

read more
Champions LeagueEuropa LeagueInterNapoliPrimo PianoRomaSerie A

I sorteggi di oggi… Con… Mauro Corno

mauro corno

In esclusiva per allsoccernewsit.com  il giornalista Mauro Corno.

Per l’Inter,  la sconfitta di ieri sera può portare dei benefici?

“Una sconfitta non  può mai portare dei benefici. Soprattutto quando perdi come ieri sera, anche se ci sono tutte le attenuanti,  di molte  assenze,  di un mancato vero bomber tipo Icardi o Lautaro Martinez. Credo che questa sconfitta possa portare ulteriori problemi nello spogliatoio. Ma è anche vero  che il derby è una partita a sé. L’Inter comunque non parte già sconfitta.  Il Milan è in un momento felice rispetto all’Inter.”

Cosa ne pensa della sconfitta del  Napoli  ?

“Sai quando   hai vinto tre a zero l’andata,   è quasi impensabile che esci, soprattutto dopo il vantaggio di ieri sera.  “

Sul sorteggio di oggi?

“Pescare l’Arsenal non è il massimo.  Giocherà l’andata fuori casa.  I tifosi del Napoli  sono fondamentali,  spero che al l ritorno  siano tutti presenti  per passare il turno.  Ma anche a Londra  può dire la sua. Non è un sorteggio simpatico. “

 

Sulla situazione della Roma?

“Mi è dispiaciuto molto per Di Francesco,   da allenatore ha portato la sua intelligenza  che aveva da giocatore.   la Roma ha sbagliato già due anni fa con la cessione di Salah e non averlo sostituito.  Non dimentichiamoci che lo scorso anno la Roma è  arrivata in semifinale .  “

 

read more
Champions LeagueJuventusPrimo Piano

Juventus-Atletico Madrid.. E non solo.. A tutto Antonio Caliendo..

caliendo

In esclusiva per allsoccernewsit.com    Antonio Caliendo ex presidente del Modena. Oggi è un consulente di mercato.

Juventus-Atletico Madrid che partita sarà?

“Per me sarà una partita  non dell’anno ma della storia  della Juventus. Stasera sarà fondamentale per i bianconeri  per due  motivi:  uno:    per chè diciamo  che c’è da passare  un turno e per dimostrare al mondo   che  non  è leone  solo in italia ma anche in Europa.   Secondo, perchè deve dimostrare alla storia, che in pratica in Europa ha delle avuto delle carenze. Da anni non riesce a vincere in Europa.”

Allegri andrà via dalla Juve?

“Credo che il profilo  dell’allenatore della Juventus non sia semplice da trovare.  Uno come Mourinho potrebbe essere un candidato.   I bianconeri sono un’istituzione, li deve sempre decidere il presidente Agnelli”

Si aspettava l’arrivo di Cristiano Ronaldo?

” All’inizio no,  quando le voci si sono fatte più forti, li ho creduto al suo arrivo.   Non ho mai visto un giocatore, cosi  forte mentale  e di fisico .”

Cosa ne pensa del Real Madrid? E cosa ne pensa del ritorno di Zidane?

”   Io avevo optato per il ritorno di Mourinho,  che piace molto a Florentino.  Infatti doveva essere lui il tecnico.  Poi è successo che  Florentino parla  con Zidane,   perchè   qualcuno dello spogliatoio non era convinto del portoghese.”

Possiamo dire che la vittoria di Sergio Ramos su perez ?

“Si esatto.  A volte i giocatori   dimostrano  che possono comandare su certe decisioni  societari.”

Secondo lei con Zidane può tornare anche CR7?

“Secondo me no,  Cristiano  dopo il contratto in Italia andrà in America o in Cina.”

 

read more
LazioMilan

Coppa Italia: condizione e probabili formazioni di Lazio e Milan

20190226_044222

Con la Champions League in stand by e la 25^ di Serie A alle spalle, è tempo di Coppa Italia. Di fronte nella prima semifinale d’andata ci sono Lazio e Milan, vittoriose ai quarti rispettivamente con Inter e Samp.

LAZIO: per i biancocelesti, che non sono scesi in campo nel weekend, non è un buon momento, sia dal punto di vista fisico che mentale. Il primo dilemma infatti riguarda proprio l’aspetto psicologico, da valutare dopo l’eliminazione ai sedicesimi d’Europa League con il Siviglia. La squadra di Simone Inzaghi deve dimostrare infatti di saper e poter reagire ad un’eliminazione pesante ad opera sì di una grande squadra, ma comunque da considerarsi prematura visto il livello raggiunto lo scorso anno nella stessa competizione. Il secondo problema invece è sicuramente quello fisico. Se infatti Immobile e Milinkovic sembrano ormai rientrati, non si può dire lo stesso per l’intero reparto difensivo, dove Inzaghi ha a disposizione solo il leader della difesa a 3 Acerbi (possibile arretramento di Lucas Leiva dalla mediana). Dovrà infatti fare a meno certamente di Wallace e quasi sicuramente di Bastos e Luiz Felipe (in gruppo, ma difficilmente schierabili dal 1′). Sicuro indisponibile invece è Stefan Radu che inizierà a scontare le 4 giornate di squalifica rimediate proprio ai quarti contro l’Inter. Da valutare oltretutto le condizioni di Luis Alberto, Caicedo e Parolo che potrebbero anche essere presenti fin dall’inizio, ma che di sicuro non potranno essere al top visti i recenti infortuni. Fuori anche Lulic (a rischio derby) e Berisha.

Lazio, 3-5-1-1: Strakosha; Patric, Acerbi, Lucas Leiva; Marusic, Milinkovic-Savic, Parolo, Luis Alberto, Romulo; Correa; Immobile

MILAN: condizione completamente opposta rispetto a quella dei biancoelescti invece, per i rossoneri di Rino Gattuso. La squadra del tecnico calabrese, sta attraversando davvero un buon momento dopo gli ultimi risultati fra cui la vittoria di Bergamo contro l’Atalanta 1-3 e l’ultima sfida casalinga dominata e vinta 3 a 0 contro l’Empoli. Ovviamente il merito è di Gattuso che sembrerebbe aver trovato il modo di far rendere al meglio i suoi facendo coincidere spesso gioco e risultati. Alcuni dei punti di forza sono senza dubbio la difesa, che con un Romagnoli sempre più leader sembra sempre più solida, un ottimo Paquetà già nei meccanismi del tecnico ed il ritrovato Bakayoko, ma gran parte del merito non può non essere dato a Krzysztof Piatek. Sarà per la sua fame di gol o per il miglior gioco della squadra, l’attaccante polacco praticamente sempre a segno, sta attraversando davvero un gran bel momento risultando a tratti implacabile e trovandosi al secondo posto della classifica dei marcatori dietro soltanto di una rete a Cristiano Ronaldo (entrambi alla prima stagione in Serie A).

Milan, 4-3-3: Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, Laxalt; Kessiè, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek, Borini

La Lazio potrebbe oltretutto avere qualche motivazione in più rispetto ai rossoneri, visto che un’eventuale vittoria della Coppa Italia garantirebbe la partecipazione alla prossima Europa League, traguardo che il Milan a differenza della Lazio, dando un’occhiata alla classifica di Serie A, ha praticamente già raggiunto.

Stadio Oimpico di Roma, ore 21:00, diretta su Rai 1.

read more
InterUltim'Ora

Clamoroso Inter! Icardi non sarà più il capitano

20190213_134544

“Il Club comunica che il nuovo capitano della squadra è Samir Handanovic“. Con questo comunicato ufficiale la società nerazzurra lascia pochi dubbi a riguardo. Mauro Icardi non sarà più il capitano dell’Inter. Decisione forte, quasi una presa di posizione di Marotta e soci, alla vigilia della sfida di Europa League.

Solo un semplice cambio di rotta all’interno dello spogliatoio, o una forte reazione verso uno degli attaccanti più forti al mondo, ma che ogni anno con l’agente/moglie Wanda Nara batte cassa e chiede un adeguamento sul contratto, facendo partire un vero e proprio caso rinnovo?

Ancora da decifrare infatti la scelta dei nerazzurri, ma in attesa di avere il quadro più chiaro, di certo c’è che Mauro Icardi non sarà più il capitano dell’Inter.

read more
InterJuventus

In esclusiva per ASNJuve. Dino Zoff:”I bianconeri hanno tutto per poterla vincere…”

dino zoff

In esclusiva per AsnJuventus Dino Zoff, ex allenatore , dirigente sportivo ed ex calciatore italiano , di ruolo portiere. È stato campione d’Europa nel 1968 e campione del mondo  nel 1982 con la nazionale italiana , che ha anche allenato dal 1998 al 2000.

 

Cosa ne pensa della sfida Juventus-Inter?

“Juventus-Inter è  sempre stata una  super  partita. Una sfida affascinante, una sfida che la Juventus deve vincere.  L’Inter a  Torino ha sempre fatto delle grandi partite.  Vedo favorita la Juventus perché la classifica parla da sola. “

Per leggere tutta l’intervista   http://www.allsoccernewsit.com/Juventus/

 

read more
GenoaNewsPrimo PianoSenza categoriaUltim'Ora

ULTIM’ORA: Genoa, il tecnico Juric è stato esonerato. Al suo posto Cesare Prandelli.

genoa
L’eliminazione contro l’Entella costa carissima a Ivan Juric: il Genoa ha deciso di esonerarlo . Al suo posto è pronto Cesare Prandelli.

La sconfitta e l’eliminazione rimediate contro l’Entella in Coppa Italia costano il posto a Ivan Juric, che lascia il Genoa dopo appena due mesi: come rivela ‘Sky Sport’, il presidente Preziosi ha deciso di esonerare il tecnico e ha scelto per il suo posto l’ex ct della Nazionale italiana Cesare Prandelli.

read more
InterJuventusSerie A

Esclusiva AsnInter. Parla Gigi Simoni: “Difficile da fare un pronostico, spero che ci divertiamo…”

Gigi Simoni

In esclusiva per allsoccernewsit.com/Inter   Gigi Simoni ex allenatore dell’Inter

Sarà Ronaldo a fare la differenza nel derby d’Italia?

“Ronaldo è la fortuna della Juve.  Il portoghese è un giocatore importantissimo per i  bianconeri. Una volta c’era il nostro  Ronaldo, che era altrettanto forte come lui.”

per leggere tutta l’intervista:  http://www.allsoccernewsit.com/Inter/

read more
1 2 3 69
Page 1 of 69