close

Napoli

Champions LeagueNapoliProbabili Formazioni

PSG-Napoli: Probabili Formazioni e dove vederla in Tv e Streaming

Paris-Saint-Germain-vs-Napoli-Champions-League-Prediction-by-LeagueLane

Altra giornata di Champions League ed altri imperdibili big match. Uno di questi è sicuramente quello che andrà in scena al Parco dei Principi parigino tra il Psg ed il Napoli. Per i francesi una stagione fino ad ora senza intoppi in patria (10 vittorie in altrettante partite), ma con qualche problema in Europa dove dopo la sconfitta di Liverpool per 3-2 e la vittoria netta con la Stella Rossa, si trova a quota 3 punti a meno uno dalla squadra partenopea. Gli azzurri invece comandano il girone con i loro 4 punti dopo un pareggio a reti bianche a Belgrado e la vittoria per 1-0 proprio contro il Liverpool. Stadio Parc des Princes di Parigi: calcio d’inizio ore 21:00.

Ma non perdiamo altro tempo ed andiamo a vedere le probabili formazioni di Psg-Napoli.

Probabili Formazioni Psg-Napoli

Per i padroni di casa, che hanno fatto rifiatare Neymar dopo le fatiche con la Nazionale, non mandandolo in campo nel weekend, non ci dovrebbero essere né grossi problemi di formazione, né grossi dubbi, con il tridente delle meraviglie Mbappé, Cavani e per l’appunto Neymar. Qualche dubbio in più invece per il Napoli di Carlo Ancelotti. Se è praticamente scontato il rientro di Insigne infatti, qualche dubbio in più sugli altri interpreti dell’attacco azzurro. In ballo per sole due maglie ci sarebbero Mertens, Milik e Callejon.

Probabili formazioni Champions League Psg-Napoli, mercoledì 24 ottobre ore 21:00

Psg (4-3-3): Aréola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat; Verratti, Rabiot, Di Maria; Mbappé, Cavani, Neymar

Napoli (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Albiol, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Hamsik, Zielinski; Milik, Insigne

Psg-Napoli Dove Vederla In Tv E Streaming

Dove si vedrà Psg-Napoli in diretta Tv? Il match degli azzurri sarà trasmesso in esclusiva da Sky sul canale Sky Sport Arena e su Sky Sport canale 253 mentre la visione in streaming del match sarà, per gli abbonati, sull’app Sky Go che consente la visione dei contenuti della tv di Murdoch su pc e dispositivi mobili.

 

read more
Napoli

Napoli Liverpool: probabili formazioni e dove vederla in tv e streaming

Quali saranno le probabili formazioni Napoli Liverpool? La squadra di Carlo Ancelotti, dopo il pareggio a reti bianchi al debutto contro la Stella Rossa, farà il suo esordio in casa e sarà da brividi visto che di fronte ci sarà la formazione di Klopp che, oltre ad aver vinto 3-2 contro il PSG alla prima, arriva dalla finale dello scorso anno. L’appuntamento è per mercoledì 3 ottobre alle ore 21:00. Inutile dire quanto sarebbe importante per gli azzurri trovare punti contro i Reds. Non perdiamo altro tempo ed andiamo a vedere nel dettaglio quali saranno le probabili formazioni di Napoli Liverpool.

Probabili formazioni Napoli Liverpool

Ancelotti valuta l’ennesimo turnover stagionale: Malcuit e Fabian Ruiz scalpitano per una maglia da titolare, occhio anche al possibile impiego di Verdi. A sinistra è duello tra Mario Rui, squalificato in campionato, e Hysaj. In attacco, solito ballottaggio Milik-Mertens per affiancare Insigne. Nel Liverpool in dubbio Van Dijk, con Sturridge che insidia Firmino. Per il resto la formazione di Klopp non dovrebbe subire grande variazioni rispetto al solito. Vediamo quindi le probabili formazioni di Napoli Liverpool:

Probabili formazioni Champions League Napoli Liverpool, mercoledì 3 ottobre ore 21:00
NAPOLI (4-4-2): Ospina; Malcuit, Albiol, Koulibaly, Hysaj/Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Milik/Mertens, Insigne.
LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Gomez, Van Dijk, Robertson; Wijnaldum, Henderson, Milner; Salah, Firmino/Sturridge, Manè.

Napoli Liverpool dove vederla in tv e streaming

Dove si vedrà Napoli Liverpool in diretta tv? Buone notizie per i tifosi azzurri visto che il match sarà visibile in chiaro su Rai 1. Ovviamente la visione sarà disponibile anche su Sky Sport 1 (canale 201) mentre la visione in streaming del match sarà, per gli abbonati, sull’app Sky Go che consente la visioni dei contenuti della tv di Murdoch su pc e dispositivi mobili oltre che su Rai Play.

read more
Napoli

Napoli, la conferenza stampa di Ancelotti

conferenza stampa Ancelotti

La conferenza stampa di Ancelotti in vista del match di sabato 29 settembre contro la Juventus, calcio d’inizio ore 18:00, è fissata per le ore 12:00. Il tecnico del Napoli parlerà dunque ai media del difficile impegno valevole per la 7° giornata del campionato di Serie A. Gli azzurri, con una vittoria, potrebbero agganciare proprio i bianconeri in vetta alla classifica. Ma non dilunghiamoci troppo ed andiamo a seguire la conferenza Ancelotti oggi.

Conferenza stampa Ancelotti oggi

Quali saranno le scelte del tecnico azzurro in vista della gara del San Paolo? Andiamo a scoprire le parole in conferenza stampa di Ancelotti:

Allegri ha dato i nomi di 7 titolari, lei?
“Non vi do nessun nome, ci siamo allenati, la squadra sta bene ed è motivata per giocare. Più di 11 meriterebbero di giocare per condizione e valori dimostrati nelle ultime gare. E’ un problema mio, non vi preoccupate”.

Non è decisiva, ma può essere indicativa per capire le potenzialità?
“E’ un test molto importante per capire il nostro momento. Per me è buono, ma con la Juve avremo ulteriori conferme oppure sarà un piccolo passo indietro. Io sono fiducioso, arriviamo da un calendario complicato ma nelle condizioni ottimali. Avrei sperato di arrivarci con questa condizione, venivamo da buone partite in entrambe le fasi. Dovremo ripeterci contro una grande squadra”.

Cosa significa per lei tornare a Torino?
“Fa parte del passato, non lo considero un neo. Fu negativa per risultati, ma mi aiutò a crescere ed a capire come funziona l’organizzazione societaria. Non la considero negativa, poi c’è eccitazione per giocare una grande partita, ma c’è serenità”.

Come vive lo spogliatoio questa vigilia?
“Non è una gara come le altre, c’è già il pensiero, ma c’è serietà e concentrazione, come avviene normalmente”.

Su Allegri e l’imprevedibilità del Napoli:
“Ha grande esperienza, conosce benisismo come giochiamo e cosa abbiamo cambiato. Non credo abbia particolari preoccupazioni, ormai nel calcio non ci sono più segreti”:

La chiave del confronto CR7-Insigne?
“Non sono scontri individuali, sarà Juve contro Napoli, due squadre che vorranno fare la partita e chi giocherà meglio vincerà”.

Quali parole usa per motivare la squadra?
La squadra è già motivata quando si giocano queste partite, meno si parla e meno danni si fanno”.

Su Allegri:
“Un grande allenatore, esperto e pratico, tira fuori il meglio da ciò che ha”.

Quale sarebbe la partita perfetta?
“Tenere il possesso più possibile, magari il 95% (ride, ndr) e fare gol ad ogni opportunità, vincendo tutti i contrasti. Per avvicinarci almeno devi realizzare ciò che hai preparato”.

Sulla carta il Napoli è sfavorito?
“Metteremo in campo le nostre qualità, la Juve le sue che sono tantissime. Chi le esprimerà meglio vincerà. Non mi interessa sapere chi sia favorito o sfavorito”.

La partita vale tre punti o più a livello mentale e ambientale?
“Vale 3 punti, non di più, tra l’altro è molto presto come periodo del campionato. Poi è chiaro che una vittoria ci darebbe entusiasmo perché la squadra è giovane”.

Sulla formazione:
“La gara di mercoledì non ha fatto altro che aumentare i miei dubbi. Alcune prove sono state sorprendenti. Malcuit? Tutti speravamo in una prova così all’esordio”.

Sul rapporto con CR7:
“Nutro infinita riconoscenza, al di là dei gol che ci hanno dato la possibilità di vincere la Champions, per le qualità umane mostrate. Sono felice che sia in Italia, non per incontrarci, ma per il nostro calcio. Merita il pallone d’oro? Per me sempre, ma quest’anno c’è un altro giocatore a cui sono molto affezionato che ha fatto molto bene (Modric, ndr)”.

Firmeresti per un pareggio?
“Non ho mai firmato un pari in vita mai, poi sono capitate anche scoppole tremendo, ma non firmo mai. Non dobbiamo discostarci dalle ultime gare, è il Napoli che voglio, ma è chiaro che ci sarà più pressione”.

Termina qui la conferenza stampa di Ancelotti.

read more
Napoli

Napoli, Insigne cambia agente: sarà assistito da Raiola

insigne_202

Lorenzo Insigne passa nella scuderia di Mino Raiola. A riportare la notizia è Il Corriere dello Sport che annuncia il cambio d’agente per il gioiello del Napoli.

Il giocatore, nonostante quello che si possa pensare vista questa scelta, non ha nessuna intenzione di lasciare il club azzurro e chiunque vorrà acquistarlo dovrà sborsare circa 200 milioni di euro. Ricordiamo che l’accordo tra Insigne e il Napoli scade il 30 giugno 2022.

read more
NapoliSerie A

Napoli, scoppia il caso Hamsik

hamsik

Lo slovacco non sembra più rientrare nei piani di Ancelotti, e già si parla di un addio nella prossima sessione di mercato invernale

Marek Hamsik è sempre al centro del mondo Napoli, ma nelle ultime ore sono state fatte alcune considerazioni che potrebbero portare ad un epilogo impensabile da parte dei tifosi partenopei.

RUOLO- Secondo TuttoSport, sarebbe proprio la sua posizione in campo il motivo di questa querelle interna. Negli ultimi 5 anni, di cui 2 con Sarri, gli allenatori della squadra partenopea hanno sempre cercato di valorizzare il talento di Hamsik, vedendolo più come un jolly che un mediano vecchio stampo. Con l’arrivo di Ancelotti, tutto è cambiato. Da quando il tecnico lo ha provato in posizione di play basso, lo slovacco non sembra più avere quegli stimoli del passato, tanto da fargli preferire Diawara in quella posizione. Ad Hamsik non SEmbra calzare alla perfezione questo nuovo ruolo, ma allo stesso tempo non sembra più essere diventato un giocatore chiave per Ancelotti, e già si parla di un suo precoce addio.

ADDIO A GENNAIO (?)- E allora un addio questa volta potrebbe essere davvero la soluzione giusta.Lui che a giugno aveva alla fine messo da parte le offerte arrivate per lui dalla Cina. Il suo agente, Juraj Venglos era riuscito a garantirgli un futuro multimilionario, ma la passione per il Napoli e i dialoghi con Ancelotti lo hanno convinto a restare. Pessima scelta che potrebbe essere messa da parte a partire già da gennaio quando Hamsik si guarderà attorno alla ricerca di una nuova avventura. E non è detto che le sirene cinesi non tornino a suonare.

read more
FiorentinaNapoliSerie A

Napoli – Fiorentina, le formazioni ufficiali

san paolo3

Tutto pronto per Napoli – Fiorentina, alle 18:00 le squadre scenderanno in campo, queste le formazioni ufficiali.

NAPOLI (4-3-3): Karnezis; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Hamsik, Zielinski; Callejon, Mertens, Insigne.
A disp. : D’Andrea, Ospina, Malcuit, Ruiz, Verdi, Ounas, Luperto, Rog, Albiol, Diawara, Milik.
Allenatore: Carlo Ancelotti

FIORENTINA (4-3-3): Dragowski, Milenkovic, Hugo, Pezzella, Biraghi; Gerson, Veretout, Benassi; Chiesa, Simeone, Eysseric. 

A disp. : Ghidotti, Laurini, Ceccherini, Norgaard, Pjaca, Mirallas, Dabo, Hancko, Sottil, Edimilson, Diks, Thereau.

read more
Napoli

Napoli, rottura del crociato per Chiriches: il comunicato

chiriches

Brutte notizie in casa Napoli. Come riportato sul sito ufficiale della società partenopea, è arrivato il tanto atteso esito per le condizioni di Vlad Chiriches. Il difensore rumeno ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro e dovrà essere operato. Ecco la nota del club azzurro:

“Vlad Chiriches, che era uscito nel match Romania-Montenegro per un infortunio al ginocchio, è stato visitato stamattina a Villa Stuart dal Professor Mariani. Il difensore azzurro è stato accompagnato dal Responsabile dello staff medico del Napoli, Dottor Alfonso De Nicola. Gli esami hanno evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Chiriches verrà operato nel primo pomeriggio”.

Verosimilmente questo lungo stop costringerà il Napoli a rintervenire sul mercato di gennaio alla ricerca di un nuovo difensore.

 

read more
NapoliProbabili FormazioniSampdoriaSerie A

Sampdoria-Napoli: probabili formazioni

202007009-c3b4b72c-f489-482a-82e1-6f0d50a4e4c4

Circa 30mila spettatori sono attesi domenica sera per il match Sampdoria-Napoli, in programma allo stadio “Luigi Ferraris” di Genova. Il Napoli di Ancelotti cerca la terza vittoria, dopo quelle contro la Lazio e il Milan. I blucerchiati invece, vogliono rialzare la testa e trovare i primi punti di questo campionato, dopo la sconfitta sul campo dell’Udinese.

 

Le probabili formazioni:

Sampdoria (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Colley, Anderse, Murru; Barreto, Ekdal, Linetty; Saponara; Defrel, Quagliarella. Allenatore: Giampaolo.

Napoli (4-3-3): Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Rui; Allan, Zielinski, Hamsik; Callejon, Milik, Insigne. Allenatore: Ancelotti

 

 

read more
Esclusiva ASNMilanNapoliSerie A

Esclusiva ASN: TEO TEOCOLI: “Era da anni che il Milan non aveva una punta come…”

Teo Teocoli-2

In esclusiva per allsoccernewsit.com  Teo Teocoli.  Il comico, gran tifoso del Milan  parla  ai microfoni di allsoccernews della partita di domani Napoli-Milan.

Signor Teocoli, domani  Ancelotti contro il Milan. Le sue sensazioni ?

” Domani sarà una partita strana, Carlo è un amico, tutti i milanisti li vogliono bene.  Farà effetto vedere Gattuso e Ancelotti avversari.  Anche se il Milan dovesse perdere sarei contento per Carletto”

Bonucci alla Juventus, Caldara e Higuain al Milan. Chi ci guadagna?

” Ci guadagna il Milan, perchè era da anni che i rossoneri non avevano una punta del genere.  Bonucci da noi non ha fatto malissimo, parliamo del passato ormai. Vedo molto bene la difesa, con Calabria,Conti,Romagnoli e Caldara. Per carità non saranno Tassotti,Baresi,Costacurta e Maldini, però quei quattro possono fare bene. ”

 

Leonardo e Maldini in società, contento di questa scelta societaria?

“Non mi aspettavo il ritorno di Leonardo. ma credo che il brasiliano sia stato fondamentale per il ritorno di Paolo.  Sicuramente questa nuova società è più solida, rispetto  ai cinesi. Infatti lo scorso anno Paolo poteva ritornare con la proprietà cinese, ma lui rifiutò. Molto probabilmente non aveva la sicurezza  che stata data con questa nuova società.”

 

 

read more
Esclusiva ASNJuventusLazioMilanNapoliPrimo PianoUltim'Ora

Esclusiva ASN: Cribari: “Juve-Lazio e Napoli-Milan saranno due partite…”

cribari

In esclusiva per allsoccernewsit.com    Emilson Cribari.  Il ragazzo classe 1980   di nazionalità brasiliana, ruolo difensore  ha giocato in Italia dal 1999 al 2011.  Cribari  ha giocato con L’Empoli,Udinese,Lazio,Robur  Siena e  Napoli.

Cosa ne pensa dell’arrivo di Cristiano Ronaldo in Italia?

“Penso che l’arrivo di Cristiano Ronaldo  in Italia sia stato molto positivo, a livello d’immagine di qualità del campionato.  Insomma,il  calcio italiano in questi anni è rimasto  indietro rispetto ad altri campionati europei.  Con l’arrivo del campione portoghese la serie A ritornerà a dire la sua.”

Lei che ha giocato in Italia, crede che Ronaldo possa avere problemi in serie A?

“Credo che il campionato italiano sia stato ed è tutt’ora il campionato più difficile. Soprattutto a livello difensivo, tutte le squadre molto organizzate, si gioca in spazi molto stretti.  I tecnici preparano le partite molto bene.  Anche se lui è un campione, forse il più forte di tutti, mi aspetto comunque un po’ di difficolta, soprattutto all’inizio, perchè ci saranno molti raddoppi, marcature molto pesanti su di lui.”

Due sue ex squadre come Napoli e Lazio avranno  delle partite importanti. come vede Juventus-Lazio e Napoli-Milan? 

“Juventus-Lazio sarà una partita bellissima. Credo che la Lazio, nei ultimi tre anni è migliorata tantissimo.  Adesso ha una rosa migliore, mi aspetto che possa mettere in difficoltà la Juve. Sarà una partita molto aperta. Napoli-Milan è un’altra grande partita del calcio italiano. Anche questa sarà una partita aperta. Il Napoli è più collaudata come squadra. I rossoneri vogliono  riprendere il suo percorso vincente degli anni passati.   Il Milan è sempre il  Milan ed è sempre da rispettare. Il città di napoli Napoli la vedo favorita ma non sarà facile”

Un ricordo delle sue ex squadre?

” Con la Lazio sono stati i migliori anni della mia carriera, bellissima esperienza, vittorie nei derby, trofei vinti, sono stati cinque anni fantastici per me, bellissimi  ricordi, che porterò per sempre con me. Mentre a Napoli, li ho fatto una sola stagione. Dove ho giocato poco, ma ricca di soddisfazione,  siamo arrivati terzi. Vivere la città di  Napoli è stata un’esperienza  indimenticabile che mi ha fatto crescere come persona.”

read more
1 2 3 4
Page 1 of 4