close

Spal

AtalantaCrotoneNewsPrimo PianoSerie ASpalUltim'Ora

Atalanta, il Crotone non molla Orsolini. La Spal supera il Sassuolo per Mancini

orso1

Nonostante il patron dell’Atalanta Antonio Percassi nelle ultime ore abbia definito “incedibile” Orsolini, il Crotone non sembra aver nessuna intenzione di mollare il giocatore e secondo le fonti del Corriere dello Sport, la società calabrese nei prossimi giorni potrebbe contattare la società bianconera detentrice del cartellino per accordarsi per un presunto trasferimento del giocatore già a gennaio. Intanto, si fa sempre più caldo l’asse tra Atalanta e Spal. Dopo gli affari Kurtic e Dramè, il legame tra le due società sembra essersi rafforzato, tanto che sembra aver scavalcato il Sassuolo per arrivare a Gianluca Mancini, difensore della Dea fino a qui poco utilizzato da Gasperini.

read more
CalciomercatoNewsPrimo PianoSerie ASerie BSpalUltim'Ora

Palermo: Cionek verso la Spal, domani le visite mediche

cionek

Thiago Cionek lascia il Palermo. E’ terminata l’avventura nel capoluogo siciliano per il calciatore polacco che si appresta a vestire la maglia della Spal. La trattativa si può considerare praticamente conclusa, infatti, arrivato l’ok del patron Zamparini, l’esperto difensore è atteso già domani a Ferrara, dove effettuerà le visite mediche. Ai rosanero vanno 150mila euro più bonus in caso di salvezza dei biancocelesti.

read more
AtalantaFiorentinaNewsPrimo PianoSerie ASpalUltim'Ora

Atalanta, ufficiale Kurtic alla Spal. Fiorentina titubante su Sportiello

kurtic spal

La Spal sul sito ufficiale ieri ha comunicato l’arrivo in maglia biancazzurra di Jasmin Kurtic. Lo sloveno è stato ceduto in prestito con obbligo di riscatto e ha firmato il contratto che lo vedrà legato alla squadra ferrarese fino al 30 giugno 20121. Meno certezze giungono da Firenze per Sportiello. Il portiere di proprietà dell’Atalanta è stato ceduto ai viola nella scorsa stagione, ma adesso la società gigliata non sarebbe così sicura di voler spendere i 6 milioni per il riscatto. Nelle prossime settimane chiederanno uno sconto sul cartellino alla società nerazzurra.

read more
AtalantaCalciomercatoJuventusNewsPrimo PianoSerie ASpalUltim'Ora

Atalanta, la Juve chiede più spazio per Orsolini. Scambio Dramè-Rizzo con la Spal

orso

Con la partenza di Jasmin Kurtic, Riccardo Orsolini potrebbe finalmente trovare un po’ di spazio in attacco, ma le ultime notizie di mercato relative al sostituto dello sloveno stanno facendo perplimere la società bianconera, proprietaria del giovane. La Juventus, infatti, non vuole render vana la sostanziosa cifra spesa per l’attaccante dell’Under 21 e “pretende” che giochi con continuità. Nel caso la società nerazzurra non possa accontentare la richiesta bianconera, la società già starebbe pensando di trasferirlo in una squadra che lo possa far crescere ed “esplodere” come ai tempi dell’Ascoli. Intanto si fa sempre più fitto l’asse Bergamo-Ferrara, con Atalanta e Spal che prossimamente, dopo l’affare Kurtic, chiuderanno anche per l’approdo in maglia biancazzurra di Dramè, con Luca Rizzo che farà il percorso inverso, passando in maglia nerazzurra.

read more
AtalantaCagliariCalciomercatoNewsPrimo PianoSerie ASpal

Atalanta, oggi la firma di Kurtic con la Spal. Farias scontento al Cagliari, si lavora sul prezzo

DSn9xaQV4AcetF_

Ormai ci siamo, Jasmin Kurtic tra poche ore giungerà a Ferrara e metterà ufficialmente la firma sul suo contratto che lo legherà per quattro anni al club spallino. Per il dopo Kurtic, la società nerazzurra si sta guardando attorno. Occhi puntati su Diego Farias del Cagliari, già messosi in mostra poche settimane fa a Bergamo in occasione del match di campionato. Continua il mal di pancia dell’attaccante, scontento a Cagliari, ma Giulini non ha nessuna intenzione di farlo partire, se non per una cifra intorno ai 9-10 milioni. Sul giocatore rimane sempre vigile la Dea, Chievo e Bologna.

read more
AtalantaCalciomercatoInterNewsPrimo PianoSerie ASpal

Mercato Atalanta, Kurtic passa alla Spal. Spalletti boccia Bastoni

DSn9xaQV4AcetF_

Gasperini ha deciso di trattenere tutti i big fino al termine della stagione, ma tra questi non compare Jasmin Kurtic, destinato a lasciare Bergamo già a gennaio. Il centrocampista sloveno in questi primi mesi della stagione ha trovato sempre meno spazio nei piani tattici di Gasperini a causa delle improvvise esplosioni di Cristante e del connazionale  Ilicic, consentendo alla società ferrarese di giungere in poco tempo ad un accordo con il giocatore. Nelle casse nerazzurre arriverà una cifra intorno ai 5 milioni. Nelle prossime ore previste le visite mediche del giocatore, con la firma di un contratto quadriennale. Per uno che va, potrebbe esserci uno che a sorpresa potrebbe rimanere. Alessandro Bastoni nelle ultime settimane era già con le valigie pronte per giungere alla corte di Spalletti, in piena emergenza in difesa. Le quotazioni di un suo imminente passaggio alla squadra meneghina sarebbero scese dopo le parole espresse dallo stesso allenatore di Certaldo al termine della sfida di venerdì scorso contro la Fiorentina, facendo capire alla società il bisogno di un difensore collaudato e con esperienza.

read more
AtalantaNewsPrimo PianoSerie ASpalUltim'Ora

Atalanta-Spal 1-1. Al gol al 23′ di Cristante risponde al 64′ Rizzo

download (1)

Piove sul bagnato per la Dea. Sotto un vero e proprio nubifragio, l’Atalanta non riesce ad andare oltre l’1-1 contro la Spal, mettendo ancora una volta in mostra le solite difficoltà di tenuta psico-fisica. Dopo il pareggio beffa di Cipro, la squadra di Gasperini doveva tornare alla vittoria in campionato per poter passare una sosta in totale serenità, ma la squadra ferrarese ha dimostrato di non essere giunta a Bergamo per una semplice gita fuori porta, anzi, alla fine per quello che si è visto in campo, il pareggio è il risultato più giusto, ma è un esito che serve poco ad entrambe le squadre. Nel primo tempo sono proprio gli ospiti a rendersi pericolosi in area avversaria con l’ex Paloschi che di testa impatta bene, ma la palla finisce di poco a lato. Nei primi minuti la squadra di casa fatica a tenere il campo, sbagliando spesso i passaggi e mostrando una certa imprecisione in fase di costruzione, ma al 10′ si fa viva nei pressi di Gomis con un sinistro di Hateboer che dal limite dell’area colpisce involontariamente il malcapitato Gomez. Dopo il primo quarto d’ora i nerazzurri prendono sempre più confidenza con il campo, impossessandosi delle redini del gioco, con gli estensi che si coprono bene e provano a ripartire in contropiede. Il gol è nell’area: dopo la rete annullata a Petagna per evidente fuorigioco su cross di Gomez, al 23′ sugli sviluppi di un corner, la difesa spallina pasticci in area, la palla arriva a Toloi che di destro mette sul primo palo per la zampata di Cristante. I nerazzurri ora hanno il pieno controllo del gioco e creano un’altra occasione da gol al 29′ con De Roon che da fuori area scalda i guantoni a Gomis. I ferraresi provano un forcing nei minuti finali del primo tempo, ma l’unica occasione è la punizione di Viviani al 43, sopra la traversa. Nel secondo tempo ripartono subito forte i padroni di casa che al 50′ provano a mettere subito in cassaforte il risultato con Petagna, ma la punta triestina sbaglia clamorosamente il colpo di testa in area avversaria. La Spal ora sembra ritrovare più fiducia e confidenza con il campo da gioco, tanto da rendersi pericolosa nel giro di 3′, prima con Paloschi in area, ma l’ex atalantino viene anticipato da Caldara, e poi con Mattiello che dagli 11 metri di sinistro prova sorprendere Berisha, ma il portiere albanese respinge e la difesa libera. Ancora una volta i tifosi rivedono gli spettri di Udine e di Cipro, spettri che purtroppo poco più tardi si concretizzeranno. Al 64′, infatti, su rimessa laterale in favore della Spal, la difesa permette sul lato corto del limite dell’area il fraseggio Rizzo-Viviani, con il primo che trova il pareggio grazie ad uno splendido destro a giro sul secondo palo. I nerazzurri accusano il colpo e come se non bastasse al 69′ rimangono in 10 per espulsione di Freuler. La Spal ora crede veramente nel bottino pieno, ma allo stesso tempo cerca di amministrare senza affanni. Gasperini decide di coprirsi mettendo in campo Haas per Petagna e Gosens per Spinazzola, affidando la manovra offensiva a Gomez e Kurtic ( entrato poco prima per Cristante). La Dea non ha più idee, gli ospiti invece tentano l’affondo finale con Viviani all’81’, ma il sinistro termina alto. C’è tempo per un’ultima ghiottissima occasione per gli spallini con il solito Viviani, ma è provvidenziale Berisha nel respingere il tiro da centro area del centrocampista ferrarese. All’Atleti Azzurri D’Italia finisce 1-1, ma è un pareggio che per i padroni di casa sa di sconfitta. Ora la sosta per le nazionali, sperando che Gasperini riesca a trovare in due settimane il bandolo della matassa. Nulla di più provvidenziale.

read more
AtalantaLiveNewsPrimo PianoSerie ASpalUltim'Ora

Atalanta-Spal, Gasperini:” Domani ci saranno difficoltà. Durante la sosta penseremo di più al campionato. Gomez dovrebbe giocare”

169_21765340_1929964173695287_4342402113538181407_n

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida di campionato  con la Spal: «L’importante sarà fare punti ma la partita avrà difficoltà, conosciamo le difficoltà perché ha avuto respiro e una vittoria ci metterà in buona posizione. Secondo me la squadra ha affrontato le partite nel modo giusto anche in trasferta. L’unica che mi ha pesato è stata a Udine perché ho avuto la sensazione che l’Atalanta quando è in vantaggio deve fare qualcosa in più. L’Atalanta ha tante cose che gli mancano ma ha anche tante cose belle. Dovremmo tenere un po’ di più e soffrire un po’ di più e a Udine non mi è sembrato che avessimo dato tutto. Per domani dobbiamo raccogliere tutto il massimo dell’energia, non abbiamo bisogno di confronti con lo scorso campionato. Non siamo obbligati ad essere il top sempre, dobbiamo giocare compatti anche nelle partite in cui ci troviamo in difficoltà. Siamo umani e non riusciamo sempre a dare troppo».

APOLLON- «Stiamo bene, abbiamo avuto una grande accoglienza da parte dei tifosi in aeroporto, il punto è stato molto importante e la risposta dei tifosi è stata notevole. So come ragiona la gente e me la aspettavo. Il gol alla fine ha dato fastidio ma sono campi difficili e tosti, il terreno non era il massimo, dà fastidio ma la realtà è quella di un risultato molto buono e molto positivo. Era difficile a Cipro per l’ambiente e per il campo. L’Apollon non ha mai perso in casa. Dobbiamo avere più umiltà verso noi stessi altrimenti demoralizziamo questi ragazzi».

PROSSIMI IMPEGNI- «Ora la Spal e dobbiamo essere bravi nelle sconfitte e nelle vittorie, domani ci saranno difficoltà diverse ma non per questo sarà meno difficile. Ormai in Europa abbiamo ipotecato la qualificazione e domani sarà una partita molto ravvicinata, poi ci sarà la sosta e se tutto va bene dovremo dare la priorità al campionato e pensare alla coppa a febbraio. Non siamo già secondi, la coppa è molto vicina quindi nelle due settimane di sosta ci prepareremo al campionato a cui daremo priorità. Non possiamo essere schizofrenici nei giudizi in base alle vittorie o alle sconfitte delle singole partite».

SOSTA NAZIONALE- «Freuler, Gomez, Cornelius e Spinazzola giocheranno partite con i nazionali ma non gli altri che recupereremo come Cristante, Caldara, Ilicic e Kurtic. L’impegno con le nazionali saranno più ridotti rispetto agli scorsi mesi».

INDISPONIBILI- «Ilicic, Gomez e Cornelius li valuteremo oggi pomeriggio. Gomez dovrebbe giocare e Ilicic altrettanto anche se non è così certo».

read more
AtalantaNewsPrimo PianoProbabili FormazioniSerie ASpalUltim'Ora

Atalanta-Spal, le probabili formazioni

resizer

La parola d’ordine per  entrambe è “vincere”. La squadra ferrarese, visto il suo status di neopromossa, è costretta a cercare punti anche in trasferta, dopo la vittoria di domenica contro il Genoa. L’Atalanta, dopo la pesante sconfitta di Udine e il  beffardo pareggio di Cipro, vuole e deve riscattarsi tornando subito alla vittoria in campionato per potere passare una sosta delle nazionali più tranquilla. Le emozioni e lo spettacolo sono dietro l’angolo, e come sempre occhio agli ex di giornata Paloschi, Grassi e Borriello. Mister Semplici vuole dare continuità alla buona prestazione messa in campo con il Genoa, quindi si affiderà agli stessi giocatori. Unico cambio forzato è Schiavon per Schiattarella ( squalificato) che agirà al fianco di Viviani e Mora in mediana. In attacco confermato il tandem Antenucci-Paloschi. Gasperini dovrà fare ancora a meno  di Gomez. Ilicic e Kurtic dovrebbero essere riproposti sulla trequarti in appoggio a Petagna ( Cornelius non è ancora al meglio, ma non è da escludere impiego di Cristante sulla trequarti, con De Roon pronto ad affiancare Freuler in mediana. Hateboer recuperato e riprende il suo posto sulla fascia destra. In difesa, Caldara dovrebbe riposare, quindi spazio a Toloi e Palomino accanto a Masiello.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Kurtic; Ilicic, Petagna. All. Gasperini

SPAL (3-5-2): Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiavon, Viviani, Mora, Mattiello; Antenucci, Paloschi.     All. Semplici

read more
1 2
Page 1 of 2
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com