close

Torino

JuventusTorino

Tim Cup: Derby della Mole alla Juve, gli uomini di Allegri trovano l’Atalanta in semifinale

55B87BEC-5FC7-434B-859C-24613FCB6755

La Juventus si aggiudica il derby della Mole battendo il Torino. Bianconeri partono subito con un Douglas Costa super che abilmente sfrutta un rimpallo al limite dell’area del Torino. Subito dopo i granata si rendono pericolosi con Niang che colpisce il palo spaventando gli uomini di Allegri. I bianconeri chiudono i conti grazie ad una rete di Mario Mandzukic. Ora i bianconeri si troveranno l’Atalanta di Gasperini che ieri ha eliminato il Napoli.

read more
AtalantaNewsPrimo PianoSenza categoriaTorino

La Dea non vince, ma convince. Ilicic trascina i suoi al pareggio nel secondo tempo

torata 1

Nell’anticipo del sabato sera tra Torino e Atalanta, a farlo da padrone è stato il pareggio. Continua la maledizione in trasferta per la squadra orobica ( ultima vittoria in trasferta risale addirittura al 21 maggio 2017 contro l’Empoli), ma la prestazione dell’Olimpico darà ancora più fiducia ai ragazzi di Gasperini in vista della partitissima di coppa con il Lione ( giovedì sera ore 19). Sono proprio gli ospiti a partire bene nel primo tempo, con Kurtic protagonista in fase offensiva soprattutto di testa, ma Sirigu è sempre attento. Il Toro al 15′ perde Ansaldi per infortunio (al suo posto Barreca), ma Mihajlovic si affida alle fiammate di Ljajic, nettamente il migliore nel primo tempo: al 24′ prova ad impensierire Berisha su punizione, per poi ripetersi al 35′ in area quando si mette in proprio e riesce ad evitare la difesa nerazzurra in un fazzoletto di carta, costringendo il portiere albanese ad una grande parata sul suo palo. A sbloccarla però ci pensa il meno atteso. Allo scadere del primo tempo, N’Koulou porta in vantaggio i padroni di casa con un colpo di testa su corner di Ljajic ( Berisha non benissimo in questo caso). Nel secondo tempo Gasperini toglie Kurtic e inserisce l’altro sloveno Ilicic, e da qui si assisterà ad un’altra partita. Lo sloveno si rivelerà il vero protagonista di serata, siglando dopo neanche 8 minuti il gol del pareggio sul magnifico assist d’esterno di Petagna, insaccando la palla alle spalle di Sirigu. Al 69′ si ripete il duetto Petagna-Ilicic, con l’attaccante triestino bravo a servire con un delizioso cross in area, ma lo sloveno non ci arriva per un soffio. Il Torino è in ambasce e non riesce a contrastare la dinamicità dei giocatori nerazzurri, completamente rinvigoriti dall’ingresso in campo di Ilicic. Al 71′ Gasperini toglie quasi a sorpresa Petagna ( uno dei migliori in campo nel secondo tempo) e inserisce il danese Cornelius per avere più fisicità in area avversaria. Nell’ultimo quarto d’ora l’Atalanta cerca nuovamente di alzare i ritmi, ma la stanchezza porta ad una imprecisione nei passaggi, allungando notevolmente le due squadre. Al 76′ Ci prova anche Belotti ad impensierire Berisha con un tiro da fuori rasoterra, di poco a lato. Dall’altra parte un travolgente Ilicic serve in profondità uno splendido assist per Gomez, ma è provvidenziale l’anticipo di De Silvestri sull’argentino. L’ultimo brivido lo regala ancora l’argentino quando in zona Cesarini su lancio in profondità viene atterrato in area di Sirigu, ma ci pensa il Var a fugare ogni dubbio di probabile rigore, segnalando la precedente posizione di fuorigioco del numero 10. All’Olimpico finisce in pareggio. Entrambe le squadre salgono a quota 20 in classifica,con Mihajlovic che ottiene il quarto pareggio di fila. Resta calda la panchina del serbo.

read more
AtalantaNewsSerie ATorino

Torino-Atalanta, Gasperini:” Primo tempo orribile, nel secondo siamo stati superiori. Ilicic ha talento, ma…”

gasp1

L’allenatore dell’Atalanta, Gasperini ha dichiarato a Sky dopo il pareggio nell’anticipo di campionato a Torino: “Dopo un primo tempo orribile in cui abbiamo sbagliato un numero impressionante di passaggi su un campo ghiacciato, nella ripresa siamo stati nettamente superiori, ma non siamo riusciti a vincere. Ilicic ha talento, quando è in condizione è devastante, altrimenti va in difficoltà. Non ha vie di mezzo, va gestito. Sto cercando di dargli più continuità, ma può essere una carta decisiva anche dalla panchina. Petagna? Non l’ho sostituito per demerito, ha giocato una buonissima gara, ma perché mi serviva un attaccante più fresco come Cornelius“.

read more
AtalantaNewsPrimo PianoProbabili FormazioniSerie ATorino

Torino- Atalanta, ecco i convocati di Gasperini

torata

Ecco i convocati dell’Atalanta per la trasferta contro il Torino: c’è Spinazzola, non de Roon.

Portieri: Berisha, Gollini, Rossi.

Difensori: Caldara, Castagne, Hateboer, Mancini, Masiello, Palomino, Toloi.

Centrocampisti: Cristante, Freuler, Gosens, Kurtic, Spinazzola, Haas, Schmidt.

Attaccanti: Cornelius, Gomez, Ilicic, Orsolini, Petagna, Vido.

read more
AtalantaNewsPrimo PianoProbabile FormazioneSerie ATorino

Torino-Atalanta, le probabili formazioni

torata

Torino-Atalanta sarà l’anticipo del sabato della 15esima giornata di campionato. Dopo la faticosa vittoria in casa contro il Benevento, adesso la Dea sarà costretta a cercare punti nelle due trasferte consecutive con Torino e Genoa, con l’intermezzo dell’affascinante sfida di coppa con il Lione. Con il Torino sarà una sfida importante in chiave Europa, con entrambe le compagini decise a vincere questo primo scontro diretto. In casa granata Mihajlovic, dopo l’ampio turnover fatto in Coppa Italia con il Carpi, domani sera schiererà la formazione titolare. Dubbio in difesa tra Burdisso e Lyanco. A centrocampo Obi preferito ad Acquah. In attacco confermato il “gallo” Belotti, affiancato da Ljajic e Iago Falque, favorito sull’acciaccato Niang. In casa nerazzurra Gasperini perde De Roon per un affaticamento muscolare. Al suo posto tornerà Cristante, reduce dall’insolita posizione di trequartista con il Benevento. Gasperini recupera Toloi dall’influenza e dovrebbe partire dal 1′ assieme a Caldara e Masiello. Torna a disposizione anche Leonardo Spinazzola: le sue condizioni sono da valutare, ma dovrebbe spuntarla su Castagne. In attacco ritornano dal primo minuto Petagna e Ilicic.

TORINO ( 4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’koulou, Burdisso, Ansaldi; Baselli, Rincon, Obi; Ljajic, Belotti, Iago Falque.            All. Mihajlovic

ATALANTA ( 3-4-2-1): Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Petagna, Gomez.     All. Gasperini

read more
AtalantaNewsPrimo PianoSerie ATorino

Torino-Atalanta, Masiello: ” Torino ci darà filo da torcere. Ringrazio i i tifosi che ci aiutano tantissimo”

masiello

Il difensore dell’Atalanta Andrea Masiello, dopo la partita vinta contro il Benevento nel ‘monday night’ di Serie A, analizza la prossima sfida esterna di campionato contro i granata di Sinisa Mihajlovic: “Il Torino ci darà filo da torcere, sarà tosta. Menomale che veniamo dalla vittoria di oggi e non è stato facile. Vogliamo giocarcela perché siamo a ridosso della zona Europa.  A Firenze abbiamo segnato negli ultimi secondi ma l’importante è non aver perso. Dopo che giochi il giovedì torni la notte e fai fatica, ma poi si lavora e si è consapevoli che dopo due giorni di recupero si va in campo. Ringrazio i tifosi perché sono sempre presenti e ci aiutano tantissimo”.

read more
JuventusSerie ATorino

Allegri :”Fiducia in Higuain, Toro da prima sei posizione”

IMG_0351

Domani la Juventus torna in campo contro Il Torino di Sinisa Mijhalovic in un derby che si preannuncia pieno di soddisfazioni. Oggi a parlato Massimiliano Allegri che ha ringraziato i tifosi per il sostegno attribuito contro la Fiorentina mercoledì sera,di formazione ed ha esaltato le qualità degli avversai.

TORINO – “Sono d’accordo con Chiellini, il Toro ha completato una grande squadra con giocatori adatti alle caratteristiche come Rincon, Ansaldi, Niang davanti. Ha una rosa da prime sei posizioni”.

INFORTUNATI – “Risentimento muscolare, oggi o domani valuteremo l’entità dell’infortunio. Marchisio effettueremo altri test, Pjaca sta svolgendo lavoro di riabilitazione e sarà presto con la squadra, Khedira sarà a disposizione mercoledì, per De Sciglio sono confermate le quattro settimane”.

ERRORI – “Mercoledì ci è piaciuto fare gli ultimi minuti da brivido per capire che per portare a casa le partite bisogna passare anche da quello. Me la sono presa solo con Pjanic e Bernardeschi perché in alcune situazioni potevano gestire meglio alcune situazioni”.

BARZAGLI – “Domani non gioca. Ha fatto una bella partita mercoledì e ora riposerà. La cosa bella è che c’è molta competizione in squadra e tutti alzano il livello, ad esempio a sinistra ci sono Asamoah e Alex Sandro che sono due grandi giocatori e se non fanno bene sanno che c’è l’altro pronto a rubargli il posto. Posso cambiare qualcosa, ma la squadra resta compatta”.

HIGUAIN – “Per lui non è questione di gestione o spazio. La cosa più importante è che ha totale fiducia da parte di compagni, allenatore e tifosi. È un momento così, quando ritroverà il gol si sbloccherà. Già mercoledì ha attaccato meglio al porta. Poi ci sono tante partite qualche vola starà fuori lui, qualche volta Mandzukic o Dybala”.

DERBY – “Partita speciale per noi, per la città. Importante perché è un derby e perché bisogna vincere, perché dobbiamo portare a casa il massimo dei punti. Poi fare bene anche in Champions e il weekend successivo”.

BELOTTI E LJAJIC – “Grandi giocatori, ma abbiamo i difensori per tenerli a bada. Poi chiaramente non ci sono solo loro, ma per esempio anche Iago Falque o Niang e giocatori solidi aggiunti in seguito”

PREPARAZIONE – “Di solito iniziamo a correre verso metà ottobre, per arrivare a marzo a correre più degli altri. Siamo solo alla sesta giornata, quindi la condizione atletica non può essere al 100%. Magari ci arriveremo dopo la sosta, dopo Bergamo, verso il 15 ottobre”.

NIANG – “Il percorso dei giovani che hanno qualità più o meno è lo stesso perché devono trovare il proprio equilibirio. Hanno il picco alto, poi quello basso fino a trovare il proprio equilibrio. Niang ha 23 anni, ha ancora tanto da fare e deve trovare il suo equilibirio. I giocatori, come tutti, a un certo punto devono decidere cosa fare, ma il Torino ha fatto un grande acquisto”.

BERNARDESCHI – “Devo valutare le condizioni di Cuadrado che è in ottima forma, ma Bernardeschi è un cambio importante e sta mettendo minuti per avviarsi verso partite da titolare”.

NUMERI – “Io record di vittorie dopo Lippi e Trapattoni? Dovranno essere bravi i ragazzi a non rovinarmi la media”.

RUGANI – “È cresciuto, deve migliorare in malizia, deve migliorare nell’uno contro uno e acquisire anche un po’ più di serentià e tranquillità. È migliorato tecnicamente, più gioca più acquisisce esperienza e tranquillità. Se giocherà domani lo scopriremo oggi, devo vedere l’allenamento di oggi”.

INSERIMENTO DEI NUOVI – “Bisogna capire i compagni, ci vuole poco, basta osservare il compagno. Douglas Costa a destra crossa in un modo, a sinistra in un altro, e lo fa diversamente da Cuadrado. Nel calcio è importante la conoscenza dei compagni che migliora giocando anche insieme”.

ATTACCO – “Non rinuncio a nessuno, perché se non metto uno entra un altro ugualmente di livello, come Bernardeschi o Douglas Costa, che sono in grande condizione”.

MODULI – “Ci saranno momenti in cui giocheremo con due punte centrali e due crossatori e giocheremo meno nel mezzo. Se abbiamo due in mezzo all’are bisogna fare più cross, se abbiamo Dybala bisogna giocare di più in mezzo”.

HOWEDES – “C’è la sosta, se si doveva infortunare ha scelto il momento giusto”.

BELOTTI – “Sta crescendo, è importante, ci deve portare al Mondiale. Se spenderei 100 milioni non lo so perché non ce li ho (ride, nda)”.

DERBY – “Per noi ha la stessa importanza del Toro perché è un derby e servono i tre punti e non è secondo né al campionato nè alla Champions”.

FORMAZIONE – “Uno davanti domani potrebbe stare fuori, ma non so ancora qui. Anche perché uno non sta fuori per demeriti tecnici, ma perché mercoledì abbiamo un’altra partita da vincere”.

PJACA – “Ha le qualità per fare il centravanti”.

read more
1 2
Page 1 of 2
Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com