close

Atalanta

AtalantaFiorentinaNewsPrimo PianoProbabili FormazioniSerie AUltim'Ora

Fiorentina-Atalanta, le probabili formazioni

Fiorentina-Atalanta

Dopo lo show dell’Atleti azzurri con il Crotone, la Dea ora affronterà un trittico di fuoco. Primo ostacolo la Fiorentina, una delle bestie nere degli orobici. La squadra di Pioli arriva dalla sconfitta di misura con la Juventus, dimostrando di poter mettere in difficoltà le grandi.  L’Atalanta però non è da meno, e il i 5 gol con il Crotone sono la prova che il match del Franchi di certo non annoierà. In casa Viola, Pioli perde Badelj per squalifica, al suo posto ci sarà Sanchez accanto a Veretout. In attacco confermati là davanti Thereau, Chiesa e Simeone. Ballottaggio Gil Dias/ Benassi per una maglia da titolare. In casa nerazzurra Gasperini potrebbe attuare un mini turnover in vista della sfida di Lione in EL. Masiello riposa e al suo posto torna in difesa Palomino. A centrocampo anche Freuler dovrebbe essere risparmiato, con De Roon che prenderà il suo posto accanto a Cristante. Torna tra i disponibili anche Leonardo Spinazzola, ma l’esterno dovrebbe comunque partire dalla panchina. In attacco confermati i mattatori della sfida coi calabresi Gomez e Ilicic. Ballottaggio Petagna/ Cornelius, ma l’attaccante triestino rimane nettamente favorito per una maglia da titolare.

FIORENTINA (4-2-3-1) Sportiello; Gaspar, Pezzella, Astori, Biraghi; Veretout, Sanchez; Gil Dias, Thereau, Chiesa; Simeone.  All. Pioli

ATALANTA ( 3-4-2-1) Berisha; Palomino, Caldara, Toloi; Hateboer, Cristante, De Roon, Gosens; Ilicic, Gomez, Petagna.      All. Gasperini

read more
AtalantaNewsPrimo PianoSerie A

Atalanta, Petagna:” Gol? Io sono sempre lo stesso. Dobbiamo stare sul pezzo. Cristante? Un animale”

17.0.297353627-kctF-U4324047008331IF-1224×916@Corriere-Web-Bergamo-593×443

Con due reti nelle ultime tre partite, unite alle solite prestazioni di sacrificio, Andrea Petagna è tornato a essere un punto fermo dell’Atalanta. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, l’attaccante classe ’95 ha parlato della sua astinenza dal gol: “Queste cose riguardano tanto voi giornalisti, voi insistete con questa storia dei gol. Ma le critiche mi scivolano addosso. Io sono sempre lo stesso e Gasperini è contento così: vuole grinta, assist, impegno. Mi chiede, insieme al vice Gritti, di attaccare il primo palo, è un tasto su cui insiste tanto perché noi curiamo davvero tutti i minimi dettagli, lavoriamo bene. E lui mi dà fiducia. Certo, il tecnico mi aiuta molto e mi parla tanto e giocare con due campioni come Gomez e Ilicic rende le cose più facili. Ma il mio motto è cercare di migliorarmi sempre e per arrivare a questo devo lavorare, lavorare, lavorare“.

ENTUSIASMO ATALANTA – Io penso che il calcio sia un gioco di squadra e aiuto la squadra, questo è il mio compito. Siamo forti e l’Europa ci ha dato una spinta in più, entusiasmo, perché per tanti è la prima volta. Io adesso sto bene fisicamente, cerco di dare sempre il cento per cento. E poi giocare è bello, è il miglior allenamento che ci possa essere. Siamo un bel gruppo davvero e non mi stanco di ripeterlo, teniamo a tutto e facciamo un passo alla volta. Abbiamo tre partite difficili, a cominciare dalla prima trasferta di domenica. Ma dobbiamo stare sul pezzo, è quello che ci chiede in continuazione l’allenatore. L’ottima gara giocata col Crotone ci conforta, stiamo giocando un bel calcio“.

ANIMALE CRISTANTE – Un commento, poi, su un compagno di squadra con cui Petagna è cresciuto, Cristante: “Bryan è un animale. È forte, sa giocare a calcio e recupera tanti palloni; sembra quello promettente dei tempi del Milan, ma con una maggiore esperienza dopo la parentesi al Benfica. Un calciatore ritrovato“.

read more
AtalantaBeneventoBolognaCagliariChievo VeronaCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliRomaSampdoriaSenza categoriaSerie ASpalTorinoUdinese

SERIE A- Designazioni arbitrali 6 giornata

Torino FC v UC Sampdoria  – Serie A

DESIGNAZIONI ARBITRALI ROMA – UDINESE Sabato 23/09 h. 15.00  
MASSA
PAGANESSI – LIBERTI
IV: ROS
VAR: DI BELLO
AVAR: SERRA

SPAL – NAPOLI Sabato 23/09 h.18.00

MARIANI
PASSERI – FIORITO
IV: CHIFFI
VAR: BANTI
AVAR: PERETTI

JUVENTUS – TORINO Sabato 23/09 h.20.45 

GIACOMELLI
MELI – VUOTO
IV: DAMATO
VAR: MAZZOLENI
AVAR: LA PENNA

SAMPDORIA – MILAN h.12.30 VALERI 
GIALLATINI – DOBOSZ
IV: PINZANI
VAR: DOVERI
AVAR: MINELLI

CAGLIARI – CHIEVO

AURELIANO
MANGANELLI – TEGONI
IV: MARINELLI
VAR: PASQUA
AVAR: MARRAZZO

CROTONE – BENEVENTO 

ORSATO
TOLFO – DI LIBERATORE
IV: DI MARTINO
VAR: CALVARESE
AVAR: DI PAOLO

H. VERONA – LAZIO 
IRRATI
LO CICERO – GORI
IV: CHIFFI
VAR: GAVILLUCCI
AVAR: VALERIANI

INTER – GENOA 

GUIDA
CARBONE – PRETI
IV: PEZZUTO
VAR: FABBRI
AVAR: PILLITTERI

SASSUOLO – BOLOGNA h.18.00 
TAGLIAVENTO
BOTTEGONI – VILLA
IV: PICCININI
VAR: MARESCA
AVAR: SCHENONE

FIORENTINA – ATALANTA h.20.45 

PAIRETTO
RANGHETTI – TASSO
IV: MARTINELLI
VAR: MANGANIELLO
AVAR: MARINI

read more
AtalantaEditorialeSerie A

Atalanta show. Quando Ilicic fa il Gomez. Masiello “Highlander”, ma qualcosa si continua a concedere

atalanta-con-il-napoli-per-voltare-paginapetagna-o-cornelius-ilicic-o-kur_79b55c44-8693-11e7-933e-9c0cc9dc556b_998_397_big_story_detail

Straripante. Questo è uno dei tanti aggettivi attribuibili alla squadra di Gasperini, dopo il pokerissimo inferto al Crotone ieri sera. Meglio di così di certo la Dea non poteva fare per rialzarsi dallo stop di Verona, stravincendo a mani basse una sfida sulla carta “facile”, ma che nella realtà poteva nascondere qualche insidia, nonostante la squadra calabrese navighi sul fondo della classifica. Per questo  motivo il tecnico di Grugliasco ha preferito schierare l’11 titolare per non incappare in ulteriori errori di valutazione. Dall’altra parte, Nicola ha proposto il solito 4-4-2, modulo di copertura ma che allo stesso tempo potesse fare male nelle ripartenze, ma come sappiamo alla fine è stato Gasperini ad aggiudicarsi con pieno merito il match e il derby in salsa piemontese delle panchine. Il risultato quasi tennistico dà un’idea dell’andamento della partita: un vero e proprio monologo della squadra di casa che dopo il 3-0 del primo tempo, ha dovuto solamente gestire il risultato, non disdegnando però la fase offensiva, e non a caso anche nel secondo tempo sono arrivati altri due gol del Papu Gomez. Protagonista di questa “giostra del gol” è stato senza dubbio il reparto offensivo, che ieri come  non mai ha dimostrato le proprie qualità tecniche. Sugli scudi, oltre al solito Gomez, Josip ilicic. Le qualità tecniche e fisiche dello sloveno sono indiscutibili, ma in questi anni la sua incostanza lo ha fatto iscrivere nella cerchia degli “incompiuti”. Quello visto ieri sera però ha dato l’impressione che questo giocatore quando è coinvolto nella manovra offensiva, può davvero fare male, e nelle partite in cui Gomez è sottotono ( primo tempo di ieri), un giocatore come lui può davvero fare comodo. Petagna cresce partita dopo partita, e se riuscirà a trovare continuità con il gol, per Cornelius& Co. sarà sempre più dura trovare posto dall’inizio. L’unica nota negativa, se così si può definire, è l’ennesimo gol incassato. Un gol preso sul 4-0 non può certamente far scattare il famoso campanello d’allarme, ma non deve neanche essere preso sottogamba.  7 gol in 5 partite ad inizio campionato forse sono ancora giustificabili, ma se si vuole veramente avvicinarsi ai risultati dell’anno scorso, questi sono dati da tenere d’occhio e risolvere al più presto. Nonostante questo, la difesa rimane sempre solida, concedendo de facto poco ai reparti offensivi avversari durante i 90′. Se Ilicic potrebbe rivelarsi un’arma in più in attacco, da due anni a questa parte Andrea Masiello è la certezza assoluta della difesa. Dopo l’inferno del calcioscommesse, Masiello è tornato in paradiso più forte e più voglioso che mai di sdebitarsi con tutte quelle persone che lo hanno sempre sostenuto e che oggi lo ritengono il vero punto fermo della Dea. Il gol e l’inserimento nella top 11 dell’EL sono stati il coronamento di due stagioni favolose che lo rendono uno dei protagonisti in assoluto della favola Atalanta. Highlander Masiello. Meglio di così non si poteva arrivare alla vigilia di un trittico di fuoco con Fiorentina, Lione e Juventus, perché vincere aiuta a vincere, ma allo stesso tempo anche a sognare sempre più in grande.

read more
AtalantaNewsPrimo PianoSerie A

Atalanta-Crotone, Gasperini:” Reparto offensivo importante. Spinazzola? Mentalmente è pronto”

gian-piero-gasperini-573671.660×368

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, non può che dirsi soddisfatto del risultato straripante dei suoi contro il Crotone: “Credo ci sia stato molto merito nostro, per loro non era la miglior partita ma noi abbiamo fatto molto bene. Petagna, Gomez e Ilicic lì davanti hanno fatto un reparto importante poi gli altri li hanno aiutati. Abbiamo preso un gol per eccesso di andare avanti. L’alternativa era non muoversi invece abbiamo preferito continuare a giocare e impostare gli inserimenti e far divertire il pubblico con qualità e le tante opportunità”.

ILICIC E GLI ALTRI- “Ilicic potrebbe avere già 4 o 5 gol al suo attivo. Io voglio che vada avanti e attacchi in area sia come gol che come assist. Anche Petagna ci era andato vicino e anche da lui mi aspetto assist e gol. Fino adesso non siamo calati mai e la prestazione non è mai mancata. Io sto cercando di tenere dentro più giocatori possibili e voglio premiarli perché sono giocatori capaci. Il Papu aspettavo facesse due gol e così è uscito più contento. Vido, Orsolini e Bastoni si sono conquistati il loro spazio”.

PUBBLICO- Intorno a noi c’è un clima fantastico ma so che non sarà sempre accompagnato dai risultati ma la gente si riconosce in questa squadra ed è molto stimolante avere attorno un ambiente che aiuta”.

GOSENS E SPINAZZOLA- “Gosens? Nell’intervallo accusava un po’ di fastidio ma poi l’abbiamo tenuto dentro e ha fatto bene. C’è sempre un po’ di timore di farsi male quindi stiamo attenti. Spinazzola? Non abbiamo fretta ma da domani dovrebbe spingere di più e mentalmente è pronto. Rispetto allo scorso anno abbiamo un gruppo più consolidato e sotto l’aspetto della prestazione siamo più avanti. Abbiamo migliorato la classifica”.

read more
AtalantaCrotoneNewsPrimo PianoSerie AUltim'Ora

Atalanta-Crotone, i convocati

gian-piero-gasperini-davide-nicola-crotone-atalanta
In casa Atalanta è tutto pronto per la sfida al Crotone, in programma domani sera. Sono 25 i calciatori convocati da mister Gian Piero Gasperini, questo l’elenco:

Portieri – Berisha, Gollini, Rossi.
Difensori – Bastoni, Caldara, Castagne, Gosens, Hateboer, Mancini, Masiello, Palomino, Toloi.
Centrocampisti – Cristante, De Roon, Freuler, Haas, Ilicic, Kurtic, Melegoni, Spinazzola.
Attaccanti – Cornelius, Gomez, Orsolini, Petagna, Vido

Seduta di rifinitura mattutina per gli squali, presso il centro sportivo ‘Antico Borgo’. Al termine dell’allenamento il tecnico Davide Nicola ha incontrato la stampa e, dopo il pranzo, la squadra raggiungerà Lamezia per decollare alla volta di Bergamo dove domani affronteremo l’Atalanta, gara in programma allo Stadio Atleti Azzurri d’Italia alle ore 20:45. Sono 23 i rossoblù convocati per la trasferta, ecco l’elenco. Portieri: Cordaz, Viscovo, Festa Difensori: Ceccherini, Pavlovic, Sampirisi, Faraoni, Cabrera, Ajeti, Simic Centrocampisti: Stoian, Rohden, Barberis, Kragl, Izco, Tonev, Mandragora, Crociata, Suljic Attaccanti: Budimir, Tumminiello, Simy, Trotta.

read more
AtalantaCrotoneNewsPrimo PianoProbabili FormazioniSerie AUltim'Ora

Atalanta-Crotone, le probabili formazioni

atalanta-crotone-streaming

L’Atalanta, reduce dal pareggio acciuffato in extremis contro il Chievo, vuole tornare alla vittoria davanti ai suoi tifosi, conquistando tre punti che darebbero maggiore serenità in classifica. Il Crotone è ancora a secco di gol in campionato e vuole trovare la sua prima vittoria di questa stagione proprio contro gli orobici, per poter uscire al più presto dalla zona calda della classifica. In casa nerazzurra Gasperini in conferenza stampa mischia le carte: “chi recupera può giocare anche 5 partite di fila”. Il modulo sarà sempre quello di marca gasperiniana, ma degli interpreti non v’è certezza assoluta. In porta, dopo un turno di riposo, torna Berisha. In difesa, Masiello si accomoderà in panchina lasciando il posto a Toloi, non convocato contro il Chievo. Gosens ha recuperato e insidia Castagne sull’out di sinistra. Nella zona nevralgica del campo, ballottaggio De Roon/Cristante, con l’ex Benfica favorito sull’olandese. In attacco solito ballottaggio sloveno, con Ilicic favorito su Kurtic. Gomez, visto la panchina con il Chievo, dovrebbe tornare titolare, ma non è da escludere che proprio l’argentino possa essere sacrificato per lasciar spazio a Kurtic, riproponendo di fatto l’assetto offensivo di Verona. Cornelius recupera dallo stato febbrile, ma dovrebbe partire dalla panchina. In casa Crotone Nicola dovrà fare a meno di Martella fermo ai box. Sulle fasce agiranno Sampirisi e Pavlovic, con Ajeti e Ceccherini centrali di difesa. A centrocampo confermato Mandragora; ballottaggio Rohden/ Izco per una maglia da titolare. In attacco Tumminello insidia Tonev per un posto accanto a Budimir.

ATALANTA (3-4-1-2): Berisha; Toloi, Caldara, Palomino; Hateboer, Cristante, Freuler, Castagne; Ilicic; Gomez, Petagna

CROTONE (4-4-2): Cordaz; Sampirisi, Ajeti, Ceccherini, Pavlovic; Rohden, Mandragora, Barberis, Stoian; Budimir, Tumminello

read more
AtalantaCrotoneLiveNewsPrimo PianoSerie AUltim'Ora

Atalanta-Crotone, Gasperini:” Partita da non sbagliare. Gomez? Gioca chi recupera più velocemente”

gian-piero-gasperini-atalanta-coach-serie-a_vj7pnk05evsl15u9c28vzsqux

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, considera fondamentale vincere contro il Crotone domani sera in casa: «Trecento partite in Serie A domani? Preferisco non pensarci, ma è giusto festeggiare. Un motivo in più per vincere. Dobbiamo buttarci sul campionato, prendere il Crotone per le corna e andare con grande determinazione, per garantirci la possibilità di migliorare la classifica e dare possibilità al campionato. È una partita da non sbagliare».

CROTONE– «Eravamo in difficoltà già l’anno scorso contro di loro, è una squadra che si schiera bene in campo e nel finale dello scorso anno ha fatto un finale eclatante per cui dobbiamo giocarlo molto bene per vincere. Mi aspetto una squadra coperta, chiusa che però risale. Dovremo interpretarla bene con grande determinazione e concentrazione, grande furore e grande spirito. Sono quelle gare che ti mettono nella condizione di fare il tuo campionato, va interpretata come una partita determinante».

INDISPONIBILI– «Stiamo recuperando Spinazzola, Gosens e Cornelius. Vediamo oggi che sarà l’unico allenamento settimanale ma in campo ci sono tutti, Cornelius e Gosens hanno recuperato».

TURNOVER– «Vediamo se giocherà da subito Gomez o no, non faccio una rotazione programmata a minuti, chi recupera invece può giocare anche cinque partite di fila, è un giochino che dobbiamo cercare di azzeccare, va molto anche a sensazioni. de Roon il più abituato mentalmente a giocare tre partite di fila visto che arriva dal campionato inglese. Chi sta meglio scenderà in campo, tengo un numero allargato di titolari. Poi c’è un altro gruppo che sto cercando di far crescere come Orsolini e Vido. Orsolini? Scatenato e anche molto simpatico, si impegna tanto, bene così. Tutti possono avere l’opportunità e l’interesse, se giochiamo bene siamo anche più contento. Dobbiamo andare a giocare in 22. Gollini è un ragazzo che lavora ed è importante nel gruppo. Domani però giocherà Berisha».

CLASSIFICA– «Contano i punti, non sono così sicuro che arriveremo tra i primi nove. Dobbiamo giocare ancora gente piste, sicuramente abbiamo selle qualità e qualcosa da migliorare. Devo verificare giocando prima di fare un resoconto. Purtroppo prendiamo sempre gol, anche grazie a prodezze particolari dell’avversario. Questo è un altro campionato, dobbiamo ancora inquadrarlo. Dobbiamo essere efficaci. Per me incontrare il Crotone è sempre motivo di soddisfazione, soprattutto incontrarlo in Serie A, rivede persone a cui sono molto legato».

VAR- «Ci vuole un po’ di rodaggio per il VAR, in alcune cose toglie errori ma anche l’entusiasmo che non va tolto. Non deve essere un tribunale, è un gioco. Non toglierei troppo all’arbitro, se no la discrezionalità va dietro. E quando c’è discrezionalità nasce comunque la polemica»

read more
AtalantaCrotoneNewsPrimo PianoSerie AUltim'Ora

Verso Atalanta-Crotone, Spinazzola ancora out. Dubbio eterno tra sloveni

gasp
Gasperini continua a pensare al turnover in vista delle prossime importanti sfide di campionato e di Europa League. Recuperati Gosens e soprattutto Cornelius in vista del Crotone, mentre Leonardo Spinazzola non ci sarà. L’esterno tornerà a disposizione per la gara del Franchi, quando dovrebbe tornare a giocare titolare. Il dubbio che più attanaglierà Gasperini per tutta la stagione sarà in salsa slovena. Gasperini contro il Chievo li ha schierati contemporaneamente, lasciando Gomez in panchina, ma è stata l’eccezione che conferma la regola. Contro il Crotone Gomez tornerà titolare, quindi si rinnoverà per l’ennesima volta il ballottaggio tra Josip e Jasmin. E non sarà l’ultima volta.
read more
AtalantaBeneventoBolognaCagliariChievo VeronaCrotoneFiorentinaGenoaHellas VeronaInterJuventusLazioMilanNapoliNewsPrimo PianoRomaSampdoriaSerie ASpalTorinoUdinese

Serie A, 5^giornata: le designazioni arbitrali. Juve-Fiorentina a Doveri e Lazio-Napoli a Damato

doveri

Attraverso il sito dell’AIA arriva la distinta ufficiale con le seguenti designazioni per la 5^ giornata di Serie A:

Atalanta-Crotone: Piccinini

Benevento-Roma: Fabbri

Bologna-Inter: Di Bello

Cagliari-Sassuolo: Gavillucci

Genoa-Chievo: Mazzoleni

Hellas Verona-Sampdoria: Manganiello

Juventus-Fiorentina: Doveri

Lazio-Napoli: Damato

Milan-SPAL: Abisso

Udinese-Torino: Rocchi

read more
1 2 3
Page 1 of 3