close
AtalantaNewsSerie A

Gasperini: “Buona la prima. Gomez il nostro CR7”

Il tecnico dell’Atalanta Gian Piero Gasperini, in conferenza stampa ha parlato della prestazione dei suoi contro il Frosinone. Elogi per Gomez

PAPU- “Il Papu Gomez voleva uscire una ventina di minuti prima, ma almeno così ha potuto fare gol, lui non ha bisogno di risparmiarsi, ha forza da vendere e si è allenato benissimo, ha anche più forza quest’anno nel calciare e fare gol”.

GOL A RAFFICA- “Venti gol in cinque partite significa che possiamo lavorare su una base ormai consolidata, abbiamo speso tempo a trovare meccanismi e inserimenti giusti e ora arriviamo al gol con tanti giocatori, si è anche sbloccato Hateboer, ora ha fiducia, e anche gli esterni viaggiano bene, con convinzione”.

BUON ORGANICO- “Solo tre gol subiti in cinque partite ma c’è sempre da lavorare, Masiello e Toloi hanno fatto bene, anche Djimsiti, con lui si deve lavorare un po’, ma ha una buona partenza, invece Mancini al momento lo vedo più come alternativa a Masiello. Una squadra è forte quando lo sono la difesa e il centrocampo, quindi io non sarò uno che metterò dentro quattro attaccanti insieme. Ilicic uscirà domani dall’ospedale ma avrà bisogno di alcune settimane di cure. Pasalic è un giocatore di grande qualità, ha piede ed è selezionato da tante squadre ma non ha il ritmo degli altri, si sta adattando a un ruolo nuovo e lo ringrazio per questo e così vale anche per Zapata”.

L’AVVERSARIO- “Il Frosinone è stato pericoloso all’inizio, poteva andare in vantaggio, noi abbiamo meritato ma secondo me è una squadra solida e secondo me può fare un buon campionato e raggiungere la salvezza. Tanti giocatori sono appena arrivati, ma ha una buona fisicità e secondo me in fondo alla classifica ci sarà una grande lotta quest’anno”.

LE ALTRE- “Il campionato sarà bello tosto, la Lazio è una grande squadra ma anche l’Inter anche se è caduta male, le squadre più in alto hanno fatto benissimo e hanno combattuto”.

GOMEZ ALLA CR7 – Gomez il nostro Cristiano Ronaldo? Sì, possiamo dirlo. È davvero importante, quest’anno ha svolto una gran preparazione, arriva con buone motivazioni e sta facendo cose bellissime. Lo scorso anno era meno reattivo in zona gol, ma ha fatto una buona stagione”.

SUL MERCATO – “Quando c’è il mercato aperto dico delle cose, poi non dico più niente. Ci sono tante partite, cercheremo di giocarle al meglio tutte quante. Difficile trattenere il Papu? No, non è stato difficile. Avrà avuto delle richieste importanti come tanti altri giocatori, ma l’Atalanta in questo è stata molto forte. Alcuni sono andati via per forza, ma con questi la società è stata categorica sin da subita”.

SU BARROW E ZAPATA – “Se possono giocare insieme? Sì, lo hanno già fatto. Ma per fare questo bisogna trovare la giusta condizione. Non tutti i giocatori sono in condizione, ma ci sono anche delle condizioni proibitive come il caldo, non è facile per nessuno, ma possono coesistere“.

SU ILICIC – “Purtroppo Ilicic è fuori da un mese, domani uscirà dall’ospedale. Ci vorrà ancora qualche settimana prima di ricominciare ad allenarsi, secondo l’opinione dei medici, dopo questa infezione. In questo momento è l’Europa che conta e lì non siamo numerosi. Molto spesso si guarda la potenzialità offensive, ma poi si fatica a fare giocare più attaccanti. Noi siamo arrivati quarti con Gomez e Petagna, ma con una difesa e un centrocampo solidi. Dobbiamo pensare alle partite e giocarle“.

SUL COPENAGHEN – È una buona squadra, ha aggiunto qualche buon giocatore: sono abituati a vincere in Danimarca. Hanno una buona condizione, stanno giocando qualche partita in più. Dobbiamo giocare due ottime partite, ma la qualificazione ce la giocheremo soprattutto fuori casa

Tags : Atalanta-frosinoneGasperinipostpartita
Marco Alborghetti

The author Marco Alborghetti

Leave a Response