close
Champions LeagueJuventusNewsPrimo Piano

Squalifica Ronaldo: rischia 2 turni, ma la Juve può sperare

Si continua a discutere della squalifica che dovrà subire l’attaccante bianconero Cristiano Ronaldo, espulso ieri nella gara di Champions League contro il Valencia. Come dice la regola: “Un giocatore espulso è squalificato per la partita successiva per la competizione corrente (Champions, Europa League o Supercoppa). In caso di grave offesa il corpo di controllo ed etica della Uefa ha diritto di estendere la squalifica anche ad altre competizioni.” Tutto dipenderà quindi dalla Uefa, che valuterà la gravità dell’azione di Ronaldo che potrebbe essere squalificato per più di una partita.

La Juventus potrebbe però sperare nella “prova tv”, come spiegato dall’ex arbitro Luca Marelli: “La prova televisiva, in questo caso, potrebbe essere utilizzata per dimostrare l’assoluta insussistenza dei motivi minimi necessari per un’espulsione. L’articolo 31 del Codice di Giustizia Sportivo UEFA (Disciplinary Regulations) prevede, infatti, la possibilità di utilizzo delle immagini per violazioni al fine di evidenziare comportamenti contro lo spirito del gioco: ​E’ ipotizzabile che la squalifica possa essere impugnata utilizzando questo espediente che, oggettivamente, lascia ampio spazio interpretativo. A maggior ragione se portiamo l’attenzione anche sul successivo articolo 57, lettera c: secondo cui può essere ammesso reclamo anche per una sola giornata di squalifica in caso di chiaro errore dell’arbitro. E’ vero che il richiamo dell’articolo 9 pare riferito più ad uno scambio di persona che ad un episodio di questo genere ma l’ipotesi di una revoca postuma dell’espulsione non può essere del tutto esclusa.”

Tags : champions LeagueCristiano RonaldoJuventusValencia
Cristiano Anastasi

The author Cristiano Anastasi

Leave a Response